What Do Fabbriche fare per aiutare a fermare l'inquinamento?

Fabbriche in tutto il mondo che vogliono aiutare l'inquinamento fermata hanno due opzioni di base: al lavoro per controllare l'inquinamento esistente e cercando di prevenire l'inquinamento futuro. In molti paesi, le fabbriche sono obbligati a rispettare certe leggi ambientali; altri devono implementare i propri metodi di auto-imposto di fermare l'inquinamento. Di solito, i loro obiettivi sono di ridurre al minimo i danni causati dagli inquinanti esistenti e per tentare di prevenire ulteriori inquinamento modificando le loro pratiche industriali. Un'opzione correlato è di vendere specifico sottoprodotti come materie prime per altri settori.

L'inquinamento atmosferico di solito prende la forma di fumo o di smog, ma a volte gli inquinanti sono invisibili ad occhio nudo. I contaminanti possono includere particelle nell'aria, nonché aerosol solidi e liquidi; altri inquinanti atmosferici comuni includono ossidi di zolfo, idrocarburi e monossido di carbonio, che sono prodotti da attività industriali come il carbone ardente. Per aiutare l'inquinamento arresto, una fabbrica in grado di modificare le sue procedure o utilizzare attrezzature diverse. Ad esempio, filtri ciminiere possono aiutare l'inquinamento fermata di cattura sostanze nocive e fumi di pulizia prima che raggiungano l'aria. Inoltre, una fabbrica potrebbe ridurre le emissioni di monossido di carbonio, per esempio, dalla combustione di gas naturale invece di petrolio o carbone.

L'inquinamento delle acque danneggia animali e piante che vivono in fiumi, torrenti, e gli oceani. Fabbriche possono aiutare l'inquinamento arresto trattando depurazione e altri rifiuti prima di rilasciarlo nell'ambiente. Inoltre, l'acqua inquinata impianti di trattamento acque pulite e aggiungere sostanze chimiche per renderla considerato sicuro per la fauna selvatica e, spesso, per uso umano. Negli Stati Uniti e all'estero, materiali pericolosi immersione nelle acque dell'oceano è vietata dalle normative internazionali. Gli Stati Uniti sono uno dei tanti paesi soggetti alla legislazione federale che impone specifiche pratiche anti-inquinamento.

Oltre a modificare le loro pratiche industriali, molte fabbriche cercano di fermare l'inquinamento con la vendita di alcuni inquinanti come sottoprodotti. Piuttosto che oggetto di dumping, i sottoprodotti sono riciclati o riutilizzati come materie prime per un altro prodotto. Un esempio recente documentato illustra la conversione di "scoria", un acciaio-making sottoprodotto, in una materia prima utile per fare cemento. Il beneficio ambientale più importante di queste vendite è stata una riduzione delle emissioni di gas serra.

Mentre questi sforzi per fermare l'inquinamento potrebbe avere alleviato alcuni problemi, non li hanno eliminati. Il cambiamento climatico, ad esempio, continua a essere una preoccupazione per tutti i paesi, ed è spesso chiaro se alcune misure anti-inquinamento sono state efficaci. In molti paesi industrializzati, l'obiettivo finale è quello di prevenire l'inquinamento del tutto, piuttosto che dover gestire.

  • Filtri ciminiera contribuiscono a ridurre l'inquinamento atmosferico.
  • In molti paesi, le fabbriche sono tenuti a rispettare le leggi anti-inquinamento.
  • Rifiuti fabbriche utilizzano sistemi di biofiltrazione per ridurre l'inquinamento atmosferico.
  • Acqua inquinata da olio può provocare danni alle piante e gli animali che vivono in e dipendono in acqua.