Vitamina e minerala Carenze di grano

Il problema di mangiare una dieta ricca di grano e cereali è che spremere calorie e sostanze nutritive da altri alimenti, senza sostituirli completamente. I nutrienti presenti nei cereali macinati / trasformati hanno una bassa biodisponibilità, il che significa che il corpo non può accedere e assorbirle. Anche i cereali non raffinati sono limitati dalle tossine della pianta produce per respingere i predatori.

Le piante sono dotate di antinutrienti chiamato glutine, lectine, e fitati. Alcuni animali in grado di gestire le tossine, ma gli esseri umani non possono. Glutine, ovviamente, provoca sintomi di intolleranza legati a molte persone, anche coloro che non hanno la malattia conclamata celiaca. Le lectine si legano ai recettori dell'insulina e il rivestimento intestinale, causando GI angoscia. Fitati possono legarsi ai minerali e rallentare il loro assorbimento.

Per vedere che cosa questo è tutto, controllare il seguente elenco di quantità di vitamine e minerali in grano e cereali:

  • Vitamina A: Nessuno in grani. Solo mais giallo contiene beta carotene, che il corpo converte in vitamina A. La mancanza di vitamina A è un problema enorme in paesi in via di sviluppo a causa della loro alta consumo di grano; lì, questa carenza è un fattore determinante per la malattia infantile e la mortalità. Carenza di vitamina A aggrava i sintomi di malattie infettive.
  • Vitamina B: La vitamina B12 si trova solo in prodotti di origine animale. Generalmente, cereali contengono il resto delle vitamine B, ma la loro biodisponibilità non è molto elevata.

    Per esempio, mentre il corpo può utilizzare il 100 percento della B6 disponibili nella carne, può accedere solo il 20 al 25 per cento della quantità di grano. La carenza di vitamina B12 ostacola la produzione di globuli rossi, i nervi, e il DNA. La mancanza di altre vitamine del gruppo B, come la tiamina, riboflavina, niacina e, porta a tutti i tipi di problemi, tra cui problemi riproduttivi e l'incapacità di sintetizzare insulina.
  • Vitamina C: Nessuno. La vitamina C è importante per le ossa, pelle e il tessuto connettivo, soprattutto nella zona di guarigione delle ferite.
  • Vitamina D: Nessuno naturalmente. Molti cereali sono fortificati con vitamina D. La mancanza di questa vitamina contribuisce al rachitismo e cattive condizioni di salute delle ossa e può essere un giocatore nello sviluppo del diabete, sclerosi multipla, e ipertensione.
  • Vitamina E: Non parlare di frumento, con quantità minime di altri cereali. La carenza di vitamina E contribuisce a problemi neurologici, malattie gastrointestinali e problemi riproduttivi.
  • Calcio: Molto poco. Tali importi bassi combinati con elevati livelli di fosforo e magnesio nel frumento portare a una maggiore perdita di calcio e quindi la perdita di tessuto osseo.
  • Ferro: Molto poco, che è una questione importante perché carenza di ferro è il problema nutrizionale più comune nel mondo, che colpisce circa il 30 per cento della popolazione. Ottenere troppo poco di questa vitamina porta a un minor numero di globuli rossi e meno ossigeno in tutto il corpo.
  • Zinco, rame e magnesio: Molto poco di tutti e tre, con conseguente diminuzione della funzione immunitaria e, nel caso di magnesio, aumento del rischio di malattie cardiache e diabete e debolezza muscolare e cambiamenti di personalità.