Titanic fatti: Erano Colpi sparati durante l'affondamento?

Erano colpi sparati sul Titanic mentre affondava? In una parola, sì. La questione se i colpi sono stati sparati sul Titanic è relativamente grosso problema perché, fatta eccezione per gli onori militari e sepolture in mare, le pistole sono raramente sparati a bordo della nave. Steamships sempre portato armi, però, e alcuni membri dell'equipaggio avevano accesso alle armi. Alcuni dell'equipaggio del Titanic deve aver subito stessi armati dopo aver appreso del destino della nave. (Si può biasimarli?)

Confermando tre istanze di colpi sparati sul Titanic

Sulla base di testimonianze di passeggeri e membri dell'equipaggio formulato sia le indagini britanniche e statunitensi nel disastro, tre casi di colpi sparati in corso possono essere considerati accurati oltre ogni ragionevole dubbio:

  • Primo Ufficiale Harold Lowe ha sparato tre colpi di avvertimento lungo il lato della nave durante il caricamento Lifeboat 14. Quando è stato chiesto durante la Commissione britannica di udienze inchiesta sul disastro del Titanic perché ha licenziato il suo revolver, Lowe rispose: "Perché, mentre ero al ponte delle imbarcazioni due uomini saltarono in mia barca. Ho inseguito uno fuori e per evitare un altro caso del genere ho sparato il mio revolver mentre stavo andando oltre ogni ponte. La barca aveva circa 64 persone in essa e non avrebbe resistito un improvviso scatto. "
  • Sia il primo ufficiale William Murdoch o Purser McElroy sparato due colpi di avvertimento in aria durante il caricamento pieghevole C. Questo è stato riportato da passeggeri di prima classe Hugh Woolner e il colonnello Archibald Gracie.
  • Secondo ufficiale Charles H. Lightoller sparato due colpi in aria durante il caricamento pieghevole D. Questo è stato anche riportato da Gracie.

Audizione dei sopravvissuti circa colpi sparati

Una delle realtà più frustranti per gli storici Titanic è che nessuno dei conti di quello che è successo a bordo del Titanic dopo che ha colpito l'iceberg può essere incontrovertibilmente confermato. Nessuna prova empirica in forma di fotografie o registrazioni può confermare quanto riportato. Tuttavia, possiamo guardare alle ripetute, i conti quasi identiche da sopravvissuti di dipingere ciò che deve essere considerato un quadro abbastanza preciso degli eventi a bordo del Titanic.

Diverse persone che sono sopravvissuti al naufragio del Titanic erano chiari circa i loro ricordi di colpi di essere licenziato a bordo. Ecco alcuni dei loro conti in prima persona:

  • Abraham Hyman, terza classe passeggeri: Nel 19 APRILE 1912, edizione di The New York Times, Hyman ha detto, "Quando [alcuni dei passeggeri di terza classe] ottenuto sul ponte, hanno trovato una corda avvicinato a loro quartieri del solito, e questo ha reso alcuni di loro pensano c'era pericolo. Uno o due delle donne ha cominciato a piangere, e il panico ha cominciato a diffondersi. Un ufficiale si fece avanti, si trovava vicino alla corda e salutò la gente indietro. . . . L'ufficiale che si trovava presso la corda aveva una pistola in mano, e ordinò a tutti di trattenere. In primo luogo, una donna gridò e poi un altro, e poi un uomo (credo fosse un italiano) ha spinto verso la barca e l'ufficiale ha sparato contro di lui. "
  • Jules Sap, belga, di terza classe passeggeri: Nel Chicago Tribune di Domenica, 21 Aprile 1912, Sap ha riferito di essere minacciato di morte per due volte da funzionari con revolver: in primo luogo sul ponte della barca e poi in acqua quando ha cercato di entrare in una scialuppa di salvataggio.
  • George Reims, prima classe passeggeri: Reims ha scritto una lettera privata del 19 aprile 1912, alla moglie, in cui affermava di aver visto personalmente un ufficiale sparare un passeggero che stava cercando di forzare la sua strada in una scialuppa di salvataggio.
  • Eugene Daly, terza classe passeggeri: Daly ha scritto una lettera privata alla sorella in cui ha riferito di aver visto un ufficiale sparare due uomini che stavano cercando di entrare in una scialuppa di salvataggio.