Regole di Robert su Absentee Voting

Un principio fondamentale del diritto parlamentare, e regole di Robert, è che le decisioni sono prese solo dai membri presenti in un propriamente detta riunione in cui sia presente il quorum. Tuttavia, a volte è necessario estendere il diritto di voto ai soci che non possono essere fisicamente lì per votare. In questo caso, si ha un paio di opzioni.

Il voto per delega

Se qualcosa di probabilità di causare problemi per un gruppo, è il voto per delega. Il voto per delega, che sta dando a qualcuno una procura ad esprimere un voto per te, non è coerente con i concetti fondamentali che i diritti di voto non sono trasferibili e soci devono essere presenti al momento una votazione.

Secondo l'articolo di Robert, l'adozione di un decreto di legge che stabilisce regole di Robert come autorità parlamentare è buono come l'adozione di un decreto di legge per vietare l'uso di proxy - a meno che il gruppo è incorporato Poi, la legge regna sovrana. Ha senso avere il vostro avvocato e il vostro deputato lavorare insieme per aiutare a coordinare le disposizioni in vostri statuto con le leggi e statuto in modo da avere impostato le cose come li volete.

Il voto per corrispondenza

Il voto per corrispondenza è un trade-off: Si dà i vantaggi di discussione e il dibattito a favore di dare a tutti i membri l'opportunità di votare. Il voto per posta, probabilmente non vale la spesa extra se la maggior parte dei vostri membri può rendere alle riunioni. Ma in grandi statali, o da organizzazioni internazionali nazionali che non hanno una sorta di assemblea delegato, la posta di voto alle elezioni (o decidere modifiche statutarie) può avere senso.

Con la posta di voto, devi essere in grado di confermare che ogni voto è da un membro che ha diritto di voto. Ma bisogna anche essere in grado di garantire che il voto di ciascun membro può rimanere segreto. Entrambi gli obiettivi sono raggiunti prevedendo un sistema di ritorno a doppia busta con una procedura speciale per l'apertura e il conteggio schede.

Votazione elettronica è soggetto alle seguenti considerazioni:

  • Il voto di posta deve essere autorizzata nello statuto.
  • La questione non deve essere cambiato in una riunione!

    Ogni volta che l'organizzazione desidera per consentire ai membri di votare per posta, si deve essere sicuri che non si attiva una decisione su una questione di combinare elettronica voti con voti espressi dopo la discussione, modifiche o candidature piano in una riunione.
  • Le mailing list devono essere complete e accurate.

    Quando arriva il momento di inviare le schede ai vostri soci, il vostro tesoriere e segretario devono lavorare insieme per assicurarsi che la mailing list è up-to-date e tutti i membri attuali sono sulla lista. Hanno anche bisogno di assicurare che i membri epurati non ottengono schede elettorali in errore.
  • La segretezza e l'integrità del voto devono essere conservati!

Invio le schede elettorali per i membri

Per schede posta in segreto, ogni elettore riceve

  • Un voto e tutte le informazioni necessarie per il membro per contrassegnare correttamente e restituisce in modo tempestivo.
  • Una piccola busta su cui i segni dei votanti e stampa il suo nome e nel quale egli pone la sua piegata, segnata ballottaggio.
  • A, busta separata di ritorno proprio indirizzo in cui è collocato la busta sigillata contenente la scheda elettorale per spedizione indietro agli scrutatori. La busta deve essere distintivo e riconoscibile come contenente una scheda elettorale sigillato in modo che non è inavvertitamente aperto prima delle elezioni.
  • Le ulteriori informazioni, come ad esempio brevi dichiarazioni dei candidati alla carica elettiva, o sommari o logiche legate agli elementi che sono oggetto di una votazione.

Se il voto non richiede la segretezza, quindi la piccola busta elettorale non è necessario, e il voto si dovrebbe avere un posto per la firma e il nome stampato del votante. (Hai ancora verificare l'elettore ha diritto di votare!)

Elaborazione inviato schede

Quando le buste esterni sono restituiti, il destinatario designato dovrebbe loro (non aperto) mantenere fino alle elezioni. Nel corso della riunione, quando i voti sono da calcolare, queste buste sono aperte in presenza degli scrutatori. Le buste interne firmati vengono rimossi, e il nome su ogni busta interna viene confrontato alla lista degli aventi diritto. Quando i cassieri confermano l'elettore è ammissibile, il suo nome è selezionata nella lista come voto. Solo allora il cassiere rimuovere la scheda elettorale dalla busta firmato e depositare, senza svolgimento di esso, in urne.