Quali sono titoli senza valore?

Titoli senza valore sono dei titoli che hanno raggiunto un punto in cui il valore attribuito alla partecipazione è pari a zero. Entrambe le azioni di diverse offerte di magazzino e una vasta gamma di prestiti obbligazionari possono essere dichiarate inutili in determinate circostanze. Quando qualsiasi titolo raggiunge questo punto zero degno, questo si traduce in una perdita di capitale per il proprietario che può in parte essere compensato con la dichiarazione di una detrazione d'imposta al momento del deposito della dichiarazione dei redditi annuale.

A seconda delle leggi e dei regolamenti che vengono messi in atto dall'agenzia fiscale, il processo di identificazione dei titoli come inutile può essere relativamente facile, o un processo piuttosto complicato. Alcune agenzie richiedono che il valore di mercato dei titoli privi di valore rimangono a zero per almeno cinque o sei mesi consecutivi prima che possano essere rivendicati come una perdita di capitale. Altre agenzie richiedono altro che la prova documentata fornito da una casa di brokeraggio reputazione o di un rappresentante dello scambio, dove sono stati scambiati titoli. Poiché i criteri per individuare i titoli senza valore varia, è importante capire che cosa i regolamenti e le procedure sono richieste dal fisco statale o nazionale in cui l'investitore risiede.

Un approccio per dichiarare una perdita sui titoli senza valore è quello di vendere le azioni ora inutili o emissioni obbligazionarie a terzi a ciò che è, ovviamente, una profonda perdita per l'investitore. Mentre la vendita non creare una perdita immediatamente documentato che possa soddisfare le esigenze della maggior parte delle agenzie fiscali, la possibilità di trovare chi vuole acquistare azioni senza valore è piuttosto basso, anche tra gli investitori che stanno cercando di creare una sorta di perdita di capitale per stessi. Una strategia più probabile è l'identificazione di un evento specifico che si è verificato a rendere i titoli senza valore, e quindi dimostrare che i titoli non recuperati dal risultato di tale evento. Mentre più accurato in termini di documentare le circostanze, lo sforzo di solito si traduce nella capacità di rivendicare una perdita di capitale superiore al momento del deposito della dichiarazione dei redditi per il periodo in cui si è verificata la perdita.

E 'importante assicurarsi che i titoli senza valore sono infatti del tutto inutile prima di tentare di usarli per dichiarare qualsiasi tipo di perdita di capitale. Nel caso in cui le azioni o obbligazioni apparentemente senza valore rimangono in possesso dell'investitore, e si radunano per qualche motivo durante il periodo d'imposta successivo, potrebbe essere necessario presentare una dichiarazione dei redditi modificata per l'anno in cui i titoli sono stati affermato di essere inutile. A seconda della quantità di perdita di capitale dichiarato, questo potrebbe tradursi in causa una quantità considerevole di imposte arretrate, nonché incorrere in sanzioni fiscali.