Quali sono pianeti extrasolari?

Pianeti extrasolari o esopianeti sono pianeti che si trovano al di fuori del nostro sistema solare. Studio dell'universo ha rivelato oltre 200 di questi corpi planetari, e molti altri probabilmente continueranno a finire come studio umano dell'astronomia diventa ancora più sofisticata. Diverse università e osservatori hanno strutture di ricerca dei pianeti extrasolari che si dedicano a ricercare e individuare questi pianeti, che è un'impresa non da poco quando sono miliardi di anni luce di distanza.

La presenza di esopianeti è ipotizzato da numerosi scienziati e gli astronomi per secoli prima l'esistenza di un pianeta extrasolare è stato finalmente confermato nel 1988. Un gruppo di astronomi canadesi sono riusciti a identificare una massa che credevano fosse un pianeta extrasolare; dopo molto dibattito su questa scoperta iniziale, la loro scoperta è stata confermata in modo indipendente nel 2003. Dal 1988, un certo numero di pianeti extrasolari sono stati scoperti, soprattutto pianeti gassosi come Giove.

I ricercatori che lavorano sui pianeti extrasolari teorizzano che i pianeti simili a Terra possono essere scoperti a un certo punto. Diversi candidati probabili sono stati identificati, offrendo la speranza che le forme di vita sono sorti in altre parti dell'universo. L'esistenza di più giganti gassosi come Giove è anche promettente, come alcuni ricercatori ritengono che Giove ha contribuito a proteggere la Terra durante la formazione del sistema solare, consentendole di diventare un pianeta che potrebbe sostenere la vita. Questa funzione può essere servito da giganti gassosi in altri sistemi solari come bene.

Individuazione di un pianeta extrasolare è piuttosto impegnativo, in quanto le masse non emettono più luce stelle, che li rende difficili da trovare attraverso l'osservazione del telescopio. Molte tecniche di imaging astronomiche avanzate vengono utilizzate nella ricerca di pianeti extrasolari. Alcuni ricercatori cercano di pianeti extrasolari, cercando di modifiche caratteristici stelle e altri fenomeni astrologici, come i pianeti lasciano firme distintive, anche se non possono essere visti. Di tanto in tanto, un pianeta extrasolare viene rilevato durante il transito, quando passa davanti alla sua stella madre, oscuramento brevemente la luce della stella.

A differenza dei pianeti del nostro sistema solare, pianeti extrasolari non hanno nomi terribilmente creativi. Essi prendono il nome le stelle che orbitano in ordine di scoperta, usando una piccola lettera minuscola per indicare ogni pianeta extrasolare, come nel caso di gamma Cep b, un pianeta extrasolare relativamente vicina. Va sottolineato che exoplanets non sono denominati in ordine di prossimità al stella madre; sono chiamati in ordine di identificazione da astronomi. Le proprietà esatte di molti pianeti extrasolari sono sconosciute, dal momento che è difficile osservare dettagli come segni di vita ad una grande distanza. Gli scienziati sperano di un giorno visitare questi pianeti per se stessi.

  • Poiché pianeti extrasolari sono miliardi di anni luce di distanza, le tecniche di imaging avanzate devono essere utilizzati al fine di identificarli.
  • I radiotelescopi possono essere utilizzati per determinare la composizione dei pianeti extrasolari.
  • Gli astronomi usano telescopi spaziali per individuare pianeti extrasolari.