Quali sono le lingue dei tempi biblici?

C'erano quattro lingue principali parlate dalle persone in tempi biblici: latino, greco, aramaico ed ebraico. Il Vecchio Testamento della Bibbia è stato scritto in aramaico ed ebraico, e il Nuovo Testamento fu scritto in greco. Questo miscuglio di lingue riflette le origini del popolo variabili che hanno contribuito alla Bibbia, come lingue parlate e scritte variavano per etnia, di classe, e l'istruzione. Tre delle quattro lingue sono considerate lingue morte, nel senso che non si parla più, anche se gli studiosi continuano a leggere e studiare. Il quarto, l'ebraico, è ancora usato in alcune parti del Medio Oriente e nei libri della Torah, la Bibbia ebraica.

Aramaico è probabilmente il meno noto dei linguaggi dei tempi biblici. Questo termine si riferisce in realtà a una famiglia di antiche lingue semitiche che sono stati ampiamente parlato in tutto il Medio Oriente. Aramaico è strettamente legato al ebraico, che ha preso in prestito la sceneggiatura per il suo alfabeto. Aramaico biblico non è più utilizzato, anche se lingue moderne della famiglia sono impiegati in parti sparse del mondo per la liturgia, la pratica religiosa, e la comunicazione in alcune regioni. Il linguaggio era la lingua comune in Palestina, ed era probabilmente la lingua che parlava Gesù stesso. È stato sostituito in Medio Oriente arabo nel settimo secolo.

Il greco parlato in tempi biblici era comune greco, che è legato al greco moderno, anche se abbastanza differenti che gli oratori greci moderni non possono capirlo. Greco comune era un dialetto più di base rispetto alla raffinata greco antico usato da Aristotele e Platone. Mentre greco biblico non si parla, alcuni studiosi ancora leggere il Nuovo Testamento in questa lingua. Molti oratori greci e studiosi vivevano nelle zone orientali dell'impero romano, e hanno contribuito lingua e la cultura della regione.

Latino era parlato da studiosi e amministratori. E 'stata la lingua ufficiale dell'Impero Romano, e il lavoro di ufficio, i decreti, e gli annunci sarebbe stato offerto in questa lingua. E 'improbabile che il latino è stato ampiamente parlato fra i cittadini comuni, anche se le persone più istruite avrebbero usato. Latina non è stata adottata per la liturgia religiosa fino al secondo secolo, quando spostato greca in tutto l'Impero. E 'la madre delle lingue romanze, tra cui italiano, francese, portoghese e spagnolo.

Poche persone parlavano ebraico in tempi biblici perché era stato in gran parte sostituito da aramaico, ma la maggior parte degli ebrei leggono la Bibbia in ebraico, però. Una rinascita nel 1800 ha ebraico biblico in vita, conservando come una lingua viva, anche se è parlato da un numero limitato di individui.

Questi quattro principali lingue rappresentano una varietà di culture ed etnie, ognuno dei quali un posto di rilievo nella Bibbia. Gli studiosi della Bibbia spesso studiano due o più di queste lingue nel tentativo di acquisire una più profonda comprensione della Bibbia e le persone che abitano le sue pagine.

  • Gran parte del Vecchio Testamento della Bibbia è stata scritta in ebraico.
  • Il Nuovo Testamento fu scritto in greco.
  • Parlato in tutto il Medio Oriente di oggi, l'arabo è la derivata moderna di aramaico.
  • La ricerca suggerisce che Gesù parlava aramaico.
  • Greco antico è stato utilizzato da Platone.