Quali sono le equazioni di fisica più comuni?

Ci sono diverse equazioni fisiche che sono utilizzati dai fisici per descrivere i fenomeni del mondo e movimento. Queste equazioni possono essere riorganizzati da risolvere per le diverse variabili sconosciute. Pertanto, ciò che può apparire come due equazioni separati sono spesso la stessa equazione rielaborato. Alcune delle equazioni fisiche più comuni sono utilizzati per descrivere energia, forza e velocità. Queste equazioni possono aiutare gli scienziati a capire come gli oggetti reagiranno in circostanze senza dover sperimentare direttamente sugli oggetti.

Forse le equazioni di fisica più noti ha a che fare con l'energia: E = mc 2. In questa equazione, E sta per energia, m per la massa, e C per la velocità della luce nel vuoto (circa 186 mila miglia / secondo o 3x10 8 m / s. Questa equazione è stato sviluppato dallo scienziato, Albert Einstein. Ha determinato che massa di un oggetto e la sua energia sono due tipi dello stesso. In altre parole, la massa di un oggetto può essere convertita in energia e viceversa.

Altri equazioni fisiche che hanno a che fare con l'energia sono quelle che descrivono l'energia cinetica e potenziale. L'energia cinetica (K o talvolta KE) è descritta dall'equazione K = ½mv 2, dove m è uguale massa dell'oggetto e v è uguale alla velocità. U = mGy è l'equazione fisica che descrive energia potenziale gravitazionale, dove U sta per energia potenziale, m per la massa, y per la distanza dell'oggetto dal suolo, e g per l'accelerazione di gravità sulla terra (circa. 32,174 ft / s 2 o 9,81 m / s 2). Questo valore può cambiare leggermente a causa di altitudine e latitudine e tecnicamente è un numero negativo in quanto l'oggetto si muove in una direzione verso il basso, ma il negativo è molte volte ignorato. La capitalizzazione del "g" variabile è importante come "g" è noto come l'accelerazione dovuta alla gravità, e "G" è la costante gravitazionale.

Naturalmente, quando si tratta di gravità, uno sa più anche la forza che la gravità esercita su un oggetto. Questo è descritto con l'equazione fisica, F = Gm 1 m 2 / r 2. In questo caso, G-notare la capitalizzazione è la costante di gravitazione universale (circa. 6.67x10 -11 Nm 2 / kg 2), m 1 e m 2 sono le due masse degli oggetti, ed r è la distanza tra i due oggetti. Un'altra equazione fisica che ha a che fare con la forza descrive seconda legge del moto di Newton. Questo è descritto da F = ma, dove F è la forza, m è la massa, ed a è l'accelerazione.

Equazioni Fisica che hanno a che fare con la velocità sono d = vt, che descrive la distanza di un oggetto viaggia in un certo tempo, e d = ½at 2 + v 0 t, che descrive la distanza percorsa in accelerazione. In entrambe le equazioni, d è il simbolo per la distanza, per la velocità v, e t il tempo. Nella prima equazione, t è il tempo l'oggetto ha viaggiato, e nella seconda equazione, t rappresenta il tempo di accelerazione. La variabile, a, a seconda equazione significa accelerazione di un oggetto. Alcuni usano la variabile v i per descrivere la velocità iniziale, piuttosto che v 0.