Quali sono i sintomi di febbre delle Montagne Rocciose?

I sintomi della febbre delle Montagne Rocciose sono disponibili in due fasi. I sintomi iniziali come mal di testa, febbre alta, brividi, stanchezza, mal di testa e nausea sono abbastanza generica, e la malattia può essere facilmente mal diagnosticati. I sintomi come diarrea, irrequietezza e delirio possono sviluppare, insieme a una eruzione cutanea che può apparire sui polsi e caviglie. Tra i sintomi più comuni della febbre delle Montagne Rocciose, l'eruzione è la più distintiva ed è il metodo più semplice per identificare la malattia.

Febbre delle Montagne Rocciose è un'infezione batterica molto spesso trasmessa da una puntura di zecca. Le zecche infettate con rickettsii Rickettsia, i batteri responsabili di causare i sintomi di questa malattia, si possono trovare in tutto il Nord America e Sud America. Queste zecche sono più attive durante mesi primaverili ed estivi, il che significa che l'infezione è più probabile in questo periodo.

I primi sintomi di febbre delle Montagne Rocciose sembra apparire entro due settimane un morso da zecca infetta. Questi sintomi iniziali colpiscono improvvisamente e senza preavviso. Punture di zecche non provocano dolore o fastidio, il che significa che il paziente è spesso inconsapevoli del morso o l'esposizione alla malattia, rendendo precoce diagnosi errata più probabile.

La febbre è spesso tra i primi sintomi della febbre delle Montagne Rocciose per essere notato. Questa febbre è molto alta, di solito raggiungendo temperature di almeno 102 gradi Fahrenheit (38,9 gradi Celsius). Le temperature possono raggiungere anche i 105 gradi Fahrenheit (40,5 gradi Celsius).

Come con altre febbri alte, questa malattia può causare sintomi secondari come stanchezza, brividi, dolori e mal di testa. La luce intensa potrebbe intensificare il dolore e disagio. Altri sintomi iniziali comprendono disturbi gastrointestinali, come una perdita di appetito, nausea e vomito. Il paziente potrebbe anche provare dolore addominale.

I pazienti che manifestano questi sintomi sono suscettibili di consultare un medico. I primi sintomi della febbre delle Montagne Rocciose sono aspecifici e assomigliano molte altre malattie. Anche se i medici sono particolarmente consapevoli della malattia durante i mesi più caldi e nelle regioni in cui punture di zecche sono più frequenti, diagnosi errata è possibile in assenza di sintomi più specifici, in particolare quando non sono stati scoperti zecche.

Sintomi secondari compaiono generalmente entro tre-cinque giorni dopo l'inizio della febbre. Col progredire della malattia, il paziente potrebbe avvertire irrequietezza, insonnia o delirio. Il paziente potrebbe anche soffrire di diarrea.

Durante questo periodo, il paziente anche svilupperà un rash. Questa eruzione spotty o macchiata appare tipicamente sui polsi o alle caviglie prima diffusione. Febbre delle Montagne Rocciose è più facilmente identificato da questa eruzione. Va notato, tuttavia, che questa eruzione non è sempre presente, e potrebbe non essere pronunciato sulla pelle scura pigmentata.

Il trattamento per febbre delle Montagne Rocciose di solito richiede un ciclo di antibiotici, e il ricovero potrebbe essere necessario per gestire i sintomi. Se non trattata, questa malattia è in pericolo di vita. Anche quando la malattia si rivela fatale, la febbre può causare gravi danni agli organi e sistemi vitali e le condizioni mediche debilitanti permanenti.

  • Come febbre delle Montagne Rocciose progredisce alla seconda fase, i pazienti possono esperienze irrequietezza o insonnia.
  • A seconda del loro sesso e tipo, zecche può espandersi a diverse dimensioni - grandi come un chicco d'uva o piccolo come un seme di mela - quando si nutrono di sangue.
  • Febbre delle Montagne Rocciose è stato diagnosticato nelle Montagne Rocciose del Colorado.
  • La zecca cane marrone in grado di trasmettere i batteri che causano febbre delle Montagne Rocciose.
  • Mal di testa e febbre alta sono comunemente associati a febbre delle Montagne Rocciose.