Quali sono i diversi tipi di accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio?

Gli accordi negoziati dai membri dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) si dividono in tre grandi categorie: gli accordi che regolano la vendita di beni, accordi che riguardano la prestazione di servizi, e gli accordi relativi alla alla vendita e scambio di proprietà intellettuale. L'OMC è un'organizzazione di volontariato composta da rappresentanti di potenze commerciali più importanti del mondo, tra cui Cina, Giappone, Stati Uniti, e la maggior parte d'Europa. Accordi legano i membri di certi tipi di comportamento in ambito commerciale internazionale. Nessuno degli accordi è statica, comunque. Membri dell'OMC si incontrano regolarmente per rinegoziare e modificare varie disposizioni dell'accordo.

Il nucleo del WTO è i suoi accordi. Quando l'organizzazione costituita nel 1994, il suo obiettivo principale era quello di portare i principali partner commerciali del mondo in qualche accordo sulle regole di trading di base, le politiche e le best practice. L'OMC formata intorno ai principi dell'Accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio, o GATT, un accordo di 1.947 sperimentato dalle Nazioni Unite. La modifica del GATT è stata la prima impresa del WTO. Accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio sono cresciuti da lì.

Insieme con il GATT, i più noti accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio sono l'Accordo generale sul commercio dei servizi (GATS), e gli aspetti commerciali della proprietà intellettuale (TRIPS). Insieme, questi tre accordi costituiscono la spina dorsale di tutto un accordo-making WTO. Essi hanno inoltre impostare le basi per i tre dell'Organizzazione Mondiale del Commercio aree accordo: beni, servizi e proprietà intellettuale.

Da questi tre accordi sono sorti quasi 60 accordi supplementari e modifiche. Una caratteristica marchio di accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio è un impegno per la liberalizzazione, del commercio aperto, e le relazioni armoniose tra paesi e partner commerciali. Accordi che fare con una vasta gamma di argomenti, dalle tariffe commerciali e le esclusioni di importazione per i privilegi per i paesi in via di sviluppo, gli accordi sui diritti agricoltura, e le punizioni per i paesi non conformi.

Come dettagliato e come regolamentare gli accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio sono, tuttavia, è importante ricordare che essi sono solo che - gli accordi. I paesi non hanno alcun obbligo giuridico di seguire qualsiasi dei mandati previsti, anche se formalmente concordato in un contesto dell'OMC. Controversie di conformità sono in genere gestite da centro di risoluzione delle controversie dell'Organizzazione mondiale del commercio. La conseguenza di non riuscire a realizzare qualsiasi di accordi di libero scambio del WTO è in genere sanzionare all'interno della comunità dell'OMC, che potrebbe condurre alla revoca del diritto di voto o di negoziazione privilegi, o l'esclusione nazionale da accordi futuri.

Accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio sono i prodotti di riunioni dell'OMC e conferenze. Questi accadono in varie sedi nel mondo, tipicamente su un programma biennale. I delegati discutono, discutono, e negoziare una serie di questioni in ogni riunione. Non ogni incontro si conclude con un accordo, o addirittura provoca modifiche approvate agli accordi esistenti. Alcuni lo fanno, però, ed è attraverso questi incontri che avevano bisogno di cambiamenti e nuove questioni da prendere in considerazione sono portati alla luce pubblica.

  • Un tipo di accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio prevede accordi sui diritti agricoli.