Quali sono i diritti Weingarten?

"I Weingarten Diritti" è un termine usato per descrivere la garanzia di dipendenti a chiedere rappresentanza sindacale nel corso di alcune interviste. Questi diritti sono stati istituiti nel 1975 dalla Corte Suprema degli Stati Uniti come il risultato di un procedimento pratica del lavoro ingiusta proposto dinanzi al National Labor Relations Board (NLRB) per conto di Leura Collins, un dipendente di presa catena alimentare J. Weingarten, Inc. corte ha stabilito che i dipendenti hanno diritto ai sensi della sezione 7 del National Labor Relations Act alla presenza di un rappresentante sindacale durante tutta l'inchiesta in cui il lavoratore è in pericolo di essere terminato.

Un'intervista di indagine come definito dalle diritti Weingarten è quella in cui un supervisore interroga un dipendente o per scoprire le informazioni che possono essere utilizzate a fini disciplinari, o per consentire al lavoratore di spiegare il suo comportamento. Un dipendente che partecipano ad un riesame di indagine ha il diritto di chiedere un rappresentante sindacale se ha ragionevole convinzione che una sorta di disciplina o di cessazione può verificarsi da quello che dice. Il supervisore non è obbligato a chiedere al dipendente se vuole rappresentanza sindacale presente; è dovere del dipendente di chiederlo.

Quando il dipendente fa una richiesta, l'autorità di vigilanza ha tre opzioni: concedere il permesso per la rappresentanza sindacale, negare l'autorizzazione e immediatamente concludere l'intervista, o dare il dipendente la scelta di avere l'intervista senza rappresentanza sindacale, o avere l'intervista si è conclusa subito. Se il supervisore continua l'intervista dopo aver negato la richiesta del dipendente per la rappresentazione, sta conducendo una pratica sleale ai sensi del lavoro diritto del lavoro, e il lavoratore può rifiutarsi di rispondere ad altre domande. Anche se il lavoratore non può essere disciplinato per tale rifiuto, egli è tenuto a rimanere sul posto fino a quando il supervisore conclude l'intervista, perché l'abbandono costituisce insubordinazione punibile.

I Weingarten diritti si applicano anche al rappresentante sindacale. Oltre alla consultazione privata con il dipendente, il rappresentante sindacale deve essere informato della materia oggetto del colloquio di indagine prima che sia effettuata. Durante l'intervista, può chiedere chiarimenti di domande che il supervisore chiede e dare consigli dipendente su come rispondere loro. Il rappresentante sindacale, tuttavia, non ha il diritto di dire al lavoratore di rifiutare di dare risposte o dare falsi.

Dal momento che l'istituzione dei diritti Weingarten, il NLRB ha ripetutamente estesa e rientrata la sua protezione. Mentre la destra si è mai stato rimosso, il consiglio ha cambiato i suoi tempi di posizione diverse per quanto riguarda la sua applicazione ai luoghi di lavoro nonunionized. Il NLRB ha esteso i diritti Weingarten ai dipendenti non sindacalizzati in un caso della Corte Suprema, solo per poter invertire la sua decisione in una successiva.

  • "I Weingarten Diritti" è un termine usato per descrivere la garanzia di dipendenti a chiedere rappresentanza sindacale nel corso di alcune interviste.