Quali sono i criteri di Amsterdam?

I criteri di Amsterdam sono un insieme di linee guida utilizzate dagli operatori per determinare se una famiglia è a rischio di ereditario non poliposico del colon-retto (HNPCC), nota anche come sindrome di Lynch. Queste linee guida sono stati originariamente sviluppati nel 1990 ad Amsterdam, e sono state riviste nel 1999 alla luce delle nuove informazioni sulla genetica. La seconda serie di criteri sono talvolta indicato come Amsterdam II per differenziarle dalle raccomandazioni precedenti. Consulenti genetici e altri professionisti medici possono considerare questi al momento di valutare una famiglia con una storia di tumori colorettali e relativi.

Secondo i criteri originali di Amsterdam, i pazienti dovevano avere tre parenti con una storia di cancro del colon-retto, e almeno uno di loro doveva essere un parente di primo grado. Questo è stato poi rivisto per includere tumori correlati, come crescite nel piccolo intestino, pelvi renale e endometrio. I tumori devono essere confermati con la valutazione in un laboratorio di patologia, ei medici devono anche escludere una condizione chiamata poliposi adenomatosa familiare, che può causare crescite nell'intestino.

Inoltre, i tumori devono estendersi due o più generazioni, e almeno uno di essi dev'essere stato diagnosticato prima dell'età 50. cronologie che soddisfano questi orientamenti può indicare che una persona potrebbe sviluppare HNPCC, che potrebbe indicare la necessità di screening più aggressivo e interventi precedenti. I criteri di Amsterdam crea una guida utile per i medici di prendere decisioni su di screening e trattamento raccomandazioni per i loro pazienti. Dopo una persona in una famiglia soddisfa le linee guida, gli altri possono prendere in considerazione la valutazione pure.

In un ulteriore adeguamento ai criteri originali di Amsterdam, alcuni praticanti sostengono che due casi di cancro in una piccola famiglia dovrebbero beneficiare di un paziente a titolo oneroso. Condizioni genetiche possono essere difficili da identificare e rintracciare in una piccola famiglia, perché ci sono meno persone in cui si può manifestare; alcuni esempi casuali di cancro in questi casi potrebbero non essere così casuale quando strettamente valutato, in quanto potrebbero indicare che la famiglia ha una predisposizione genetica al cancro. I pazienti sottoposti a revisione per vedere se soddisfano i criteri di Amsterdam dovrebbe discutere altri tumori familiari e problemi genetici, in quanto potrebbero essere importanti.

I medici possono anche utilizzare le linee guida di Bethesda, che funzionano in modo leggermente diverso, per valutare un paziente per il rischio di HNPCC e per determinare se i tumori devono essere sottoposti a prove speciali. Queste linee guida possono essere utilizzati per determinare se un paziente dovrebbe ricevere i test genetici per verificare i rischi di cancro. Essi possono anche fornire informazioni sul fatto che lo screening precoce più aggressivo sarebbe consigliato di prendere crescite presto.