Quali fattori influenzano il rilascio di neurotrasmettitori?

Neurotrasmettitori, la base per un sano sistema nervoso, sono la molecola più importante in quasi ogni cosa vivente, dagli esseri umani agli animali, uccelli a anfibi. Il cervello produce neurotrasmettitori per aiutare a controllare quasi tutti i sistemi del corpo, utilizzando queste piccole molecole per trasmettere informazioni e istruzioni da un neurone all'altro. Un controllo efficace del sistema nervoso significa il cervello ha bisogno abbastanza neurotrasmettitori per trasmettere segnali, e tali segnali devono essere trasmessi con precisione. I fattori che influenzano il rilascio di neurotrasmettitori sono numerosi, ma i più comuni includono la genetica, le abitudini alimentari, l'esposizione a sostanze chimiche, e nel caso degli esseri umani, lo stress.

Le cellule cerebrali conosciuti come neuroni trasportano informazioni e istruzioni attraverso il sistema nervoso di varie cellule e sistemi del corpo tramite impulsi elettrici. Tali impulsi sono noti come potenziali d'azione. Quando un impulso elettrico, o potenziale d'azione, viaggia fino alla fine di un neurone, provoca il rilascio di neurotrasmettitori. Tali neurotrasmettitori trasportano le informazioni richieste attraverso al neurone successivo attraverso una fessura tra i neuroni conosciuti come sinapsi. Se il corpo non ha abbastanza di un particolare tipo di neurotrasmettitore, fermate impulso elettrico e informazioni non possono attraversare attraverso la sinapsi e al neurone successivo.

Rilascio di neurotrasmettitori comporta un delicato equilibrio di sostanze chimiche nel cervello. Gli aminoacidi sono necessari per il cervello di produrre sostanze chimiche appropriate che compongono neurotrasmettitori. Qualsiasi condizione medica, in particolare anomalie genetiche, che colpisce l'assunzione e la lavorazione di aminoacidi può potenzialmente influenzare la produzione di neurotrasmettitori e quindi influenzare il loro rilascio. Gli scienziati non capiscono appieno ogni fattore genetico che potrebbe causare il fallimento del rilascio di neurotrasmettitore. La ricerca mostra, tuttavia, che le condizioni come il disturbo da deficit di attenzione, l'autismo, e altri disturbi legati geneticamente comunemente presenti con squilibri nel livello di neurotrasmettitori rilasciati da alcuni neuroni.

La dieta è un altro fattore importante per il rilascio di neurotrasmettitori. La mancanza di proteine ​​nella dieta, per esempio, i risultati in un'assenza negli aminoacidi necessaria per produrre neurotrasmettitori per rilascio successivo. Allo stesso modo, le diete a basso contenuto di omega-3 e di altri acidi grassi hanno un impatto sulla neurotrasmissione. Gli acidi grassi sono l'elemento primario per le membrane che circondano i neuroni. Membrane deboli o troppo spesse interessano se i neuroni sono in grado di rilasciare neurotrasmettitori in grado di attraversare le pareti cellulari e viaggiare attraverso le sinapsi.

Sostanze chimiche di sintesi influenzano anche il rilascio di neurotrasmettitori, intenzionalmente o non intenzionalmente. I medici usano farmaci noti per influenzare il rilascio di neurotrasmettitori nel trattamento di condizioni, come la depressione, l'ansia, e disturbi dell'umore. Molte di queste condizioni sono causate da un eccessivo stress fisico o emotivo, con conseguente rilascio di neurotrasmettitore anormale che richiede l'intervento medico. Ad altri prodotti chimici di sintesi noti come neurotossine ha un effetto simile sulla neurotrasmissione, anche se di solito con esito negativo. Ambienti industriali e armi chimiche sono la fonte più comune di neurotossine pericolose con effetti nocivi per il rilascio di neurotrasmettitori.

  • I neurotrasmettitori aiutano governa quasi tutti i sistemi del corpo.
  • Una fessura sinaptica è un divario tra due cellule dei nervi attraverso la quale sono passati neurotrasmettitori chimici.
  • Alcuni farmaci influenzano il rilascio di neurotrasmettitori nel trattamento di condizioni come la depressione.
  • I neurotrasmettitori sono essenziali per il sistema nervoso di funzionare.