Quali fattori influenzano circolanti cellule progenitrici?

Cellule progenitrici circolanti sono un tipo speciale di cellula che può viaggiare attraverso il corpo e differenziarsi in molti tipi di tessuto. Ci sono molti fattori chimici che possono influenzare la migrazione e lo sviluppo delle cellule progenitrici circolanti. Cellule progenitrici neurali, per esempio, possono svilupparsi in neuroni (materia grigia) o cellule gliali (sostanza bianca) in presenza di alcuni fattori di crescita nel cervello. Cellule progenitrici hanno recettori per questi fattori che aiutano le cellule a identificare quando e dove sono più necessarie.

Progenitori neurali sono influenzati dalle stesse molecole che aiutano altri tipi di tessuto a crescere e differenziare. Queste molecole sono fattori di crescita che si trovano naturalmente in sviluppo fetale. Mettere cellule progenitrici neurali vicine fattori come fattore di crescita epidermico e di crescita dei fibroblasti fattore-2 induce a proliferare rapidamente.

Quando i fattori di crescita vengono rimossi, le cellule progenitrici iniziano a differenziarsi in entrambi i neuroni e cellule gliali. Altri fattori di crescita possono incoraggiare circolanti cellule progenitrici di diventare muscolo, osso, o altri tipi di tessuto. Questo sistema permette al corpo di controllare attentamente il numero di cellule che ha a disposizione per il recupero infortuni e crescita dei tessuti. Quando è necessario il nuovo tessuto, cellule rilasciano il fattore di crescita appropriata per attirare le cellule progenitrici.

Un peptide chiamato sostanza P è un altro fattore che attrae circolanti cellule progenitrici. La sostanza P provoca normalmente un aumento delle cellule progenitrici neurali su esposizione. La ricerca ha scoperto che quando il cervello è danneggiato, le cellule vicino al ferito zona sostanza rilascio P per attirare più cellule progenitrici.

Queste cellule progenitrici sviluppate in cellule gliali che hanno contribuito a riparare i danni alla zona lesa. Le cellule gliali inoltre rafforzati i collegamenti tra i neuroni, permettendo ai neuroni di continuare l'invio di segnali. Sostanza P, quindi, attrae le cellule progenitrici per aiutare a prevenire tessuto danneggiato di morire, ed è un metodo il cervello usa per recuperare da un trauma.

A seguito di un infortunio, il corpo ha bisogno di un modo per attirare le cellule progenitrici verso il luogo di ferita. Cellule progenitrici sono creati nel midollo osseo, ma viaggiano solo attraverso il flusso sanguigno quando segnalato. Questa segnalazione viene spesso eseguita da sostanze chimiche chiamate citochine, quali stromale derivato factor-1 (SDF-1).

Le cellule nel sito di lesione rilasciano SDF-1, e le cellule progenitrici dirette nel flusso sanguigno. Le cellule progenitrici circolanti cercano alte concentrazioni di SDF-1, li conduce al luogo di ferita. Una volta lì, altri fattori di crescita raccontano le cellule progenitrici che richiedono tipi di tessuto, e progenitori differenziano in modo appropriato.

  • I neuroni e cellule gliali, che costituiscono il tessuto nervoso.