Quali fattori determinano il danno di un asteroide di impatto?

Il fattore più importante per determinare il danno di un asteroide è l'energia si libera al momento dell'impatto. Questo è calcolato moltiplicando la metà massa dell'asteroide per il quadrato della sua velocità. La gamma tipico delle velocità asteroide è molto limitato - valori più misurati sono compresi tra 12 e 20 km / sec (7,5-12,4 km / sec). Comete sono molto più veloci, compresa tra 50 e 70 km / sec (31-43,5 km / sec).

Eppure, ciò che manca in asteroidi velocità, essi costituiscono per densità - mentre le comete si pensa per lo più fatta di ghiaccio, con una densità di soli 1000 kg / m 3, asteroidi fatti di roccia hanno una densità di circa 3000 kg / m 3, mentre le rare (8%) asteroidi metallici hanno una densità di 8000 kg / m 3. Questi valori di densità intimamente effettuano le conseguenze finali della asteroide.

Altri fattori che influenzano gli effetti ambientali di un asteroide sono le sue dimensioni (ovviamente), angolo di impatto (la più probabile è di 45 gradi), e la superficie di impatto (acqua, roccia silicato, o di roccia cristallina). Le dimensioni degli asteroidi è distribuita lungo una legge di potenza, dove gli asteroidi di sopra di una certa dimensione sono esponenzialmente più rari di quelli più piccoli.

Asteroids circa un metro di diametro si pensa di immettere nell'atmosfera terrestre circa una volta al mese, lasciando 100 ft (30 m) crateri nella loro scia. Asteroids un chilometro di diametro impatto solo una volta ogni milione di anni o giù di lì, rilasciando fino a 100 miliardi di tonnellate di TNT, 200 volte più forte l'arma nucleare più potente mai testato. Tale impatto sarebbe in frantumi le finestre di vetro fino a 500 km di distanza, lasciando a 20 km (12 mi) cratere. Il più grande asteroide negli ultimi 4 miliardi anno è pensato per essere l'asteroide che ha creato il cratere Vredefort in Sud Africa, con un diametro di circa 20 km (12 miglia).

Grandi asteroidi fanno il loro danni in uno dei tre modi: il getto d'aria iniziale e dell'onda termica, che può essere abbastanza forte per bruciare le foreste; il materiale espulso, che può fare il bagno aree continente dimensioni in magma, e il blocco fuori del Sole a causa di particelle di fuliggine nell'atmosfera superiore. L'ultimo fattore è più terminale per la vita, in quanto senza la fotosintesi, cibo catene crollo, e solo decompositori e spazzini sarebbe in grado di sopravvivere per più di un decennio. Nel caso di impatti con asteroidi oltre 20 km (12 miglia) di diametro, gli scienziati ritengono che tutta la vita complessa (compresi tutti gli animali e le piante superiori) sarebbe spazzato via, lasciando solo microbi, simile alla situazione sulla Terra circa un miliardo anni fa.

  • La massa di un asteroide e velocità determinano quanta energia che rilascerà al momento dell'impatto.
  • Il cratere Vredefort in Sud Africa è il più grande cratere asteroide verificato sulla Terra.