Quale 19 ° secolo membri sono stati pro-schiavitù?

All'inizio del 19 ° secolo, la quasi totalità degli Stati Uniti erano o erano da poco stati pro-schiavitù. Alla fondazione del paese, schiavitù umana era una parte largamente accettato della società, in gran parte perché è stato accettato nei paesi europei da cui i primi coloni venuti, soprattutto in Inghilterra e Olanda. Il 19 ° secolo è stato un anno fondamentale per gli Stati Uniti, però, dal momento che fu durante questo arco di anni che la guerra civile americana scoppiò. Tra le altre cose, questa guerra riguarda la legalità e la moralità della schiavitù, e nettamente diviso la nazione in Stati che erano a favore o contro la pratica. Durante quel periodo, gli Stati Uniti era composto da un minor numero di stati di quanto lo sia oggi, ma gli stati del nord sono stati generalmente considerata opporsi alla schiavitù mentre gli stati del sud in genere accettano la pratica. Alla fine della guerra, l'intera nazione era tecnicamente anti-schiavitù e servitù umana è diventato illegale in tutto il mondo.

Nozioni di base di guerra civile

Nel corso del 19 ° secolo, gli stati più pro-schiavitù esisteva in rapporto al numero totale di stati. Come quel secolo progredito, più stati divennero anti-schiavitù, ma più stati sono stati ammessi all'Unione. La schiavitù è stata una delle questioni principali al centro della guerra civile americana, che si è combattuta tra il 1861 e il 1865. La maggior parte degli studiosi concorda che il problema scatenante fosse o meno la schiavitù poteva essere portato nei territori occidentali, che non erano ancora membri a livello tale punto. La vera radice del conflitto era sulla questione più ampia e globale del potere Stati ', però, e la misura in cui gli stati erano e dovrebbe essere in grado di impostare le proprie politiche, la schiavitù incluso.

Per il momento la guerra è scoppiata, la maggior parte degli Stati in schiavitù nord non sono stati praticare, se la maggior parte del sud sono stati tollerare e talvolta anche l'apologia esso. Quando gli stati del nord hanno cercato di forzare quelle del sud di cambiare le loro leggi, molti Stati non hanno minacciato la secessione dall'unione - e più in definitiva ha fatto. Hanno formato che ritenevano essere il loro nuovo paese chiamato Stati Confederati d'America. Questa entità ha perso la guerra contro i rimanenti Stati Uniti, ed è stato reintegrato alla fine della guerra. In quanto tale, dal 1865, l'intero paese era anti-schiavitù, e un emendamento costituzionale è stato scritto per garantire che è rimasto in quel modo.

Pro-Slavery Sud

Cominciando con Maryland e Delaware e verso sud, la maggior parte degli stati della costa meridionale degli Stati Uniti sono stati considerati "pro-schiavitù." Questo coperto Virginia, North Carolina, South Carolina, Georgia, Florida, Mississippi, Alabama, Louisiana, Tennessee , Arkansas e Texas. Richmond, una città in Virginia, è diventata la capitale della Confederazione, e Kentucky, dove è nato il presidente Abraham Lincoln, anche ingrossare le fila confederati. Missouri permesso la schiavitù, e la pratica è stata anche tollerata nei punti e nei luoghi in Occidente recentemente ampliato. La maggior parte di quello che era conosciuto come "territori indiani" e il "New Mexico Territory" permesso la schiavitù in molti settori.

Anti-Slavery Nord

Con il tempo la guerra civile è iniziata, tutti gli stati del New England - che comprendeva Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusetts, Rhode Island e Connecticut - erano stati anti-schiavitù, così come New York, Pennsylvania, New Jersey, Ohio, Indiana, Michigan, Illinois, Wisconsin, Iowa e Minnesota. Sulla costa occidentale, in California e Oregon erano anti-schiavitù, come lo erano alcuni dei territori in mezzo. Le politiche sono state più difficili da definire nei territori, in quanto questi luoghi mancava un governo statale coerente e sono stati in gran parte governati dalle credenze e ideologie dei proprietari terrieri che si stavano trasferendo alle regioni.

Alla fine della guerra

Dopo la guerra civile si è conclusa con una vittoria dell'Unione, un emendamento costituzionale è stato scritto per abolire la schiavitù negli Stati Uniti. Tutti gli stati sono stati poi considerati anti-schiavitù, indipendentemente da quale lato quegli stati avevano scelto durante la guerra. Questo è accaduto nel 1865, alcuni mesi dopo il presidente Lincoln è stato assassinato.

  • Texas era uno stato pro-schiavitù all'inizio della guerra civile.
  • Stati Pro-schiavitù erano in gran parte quelli del Sud.
  • Quando Lincoln divenne il 16 ° presidente, diversi Stati più meridionali secessione.
  • Schiavi africani sono stati scambiati nelle Americhe per le materie prime che sono stati utilizzati per fare le merci europee che sono stati venduti in Africa.