Qual era l'esercito bizantino?

L'esercito bizantino era una forza militare organizzata dall'Impero Bizantino tra 330 dC e il 1453 dC. Originariamente modellato dopo che l'esercito romano, questa forza si è evoluto nel tempo per combattere le minacce alla impero. Il armyâ dimensione € s ampliato e contratta attraverso la vita dell'impero e combattuto in diverse campagne importanti nella zona intorno al Mar Mediterraneo. Per gran parte dell'esistenza Empirea € s, l'esercito bizantino era una delle forze militari più forti e meglio organizzati nella regione.

L'esercito bizantino era un diretto successore gli eserciti romani che occupavano la metà orientale dell'impero prima della sua divisione nei primi anni del IV secolo dC. Forze bizantine primi hanno utilizzato un sistema legione di fanteria pesante integrato con cavalleria leggera e arcieri. Barbari e mercenari stranieri composto da una parte significativa dell'esercito nel corso della sua esistenza.

Col passare del tempo, l'esercito bizantino è stato riorganizzato per affrontare una crescente minaccia militare persiano, poi abbandonando il sistema legione e sfruttando maggiormente le cavalleria pesante sul campo. L'esercito ha anche adottato nuove armi e una migliore corazza difensiva. Sotto Giustiniano I, l'esercito bizantino è stato in grado di riprendere gran parte del territorio tenuto da Romano in Nord Africa e l'Europa meridionale, anche se questo periodo deve rappresentare il punto più alto di espansione del Empirea € s.

Dopo la morte Giustiniana € s, l'impero cominciò lentamente a contrarsi, eventualmente stimolando una riorganizzazione dell'amministrazione militare. L'impero è stato diviso in cinque temi basati sulle eserciti precedenti, e la terra all'interno di queste tematiche è stato dato ai soldati in cambio di un servizio, simile al sistema feudale europeo. Rivolte successive hanno portato alla creazione di un esercito professionale con sede a Costantinopoli e conosciuto come il tagma. Questo periodo vide l'esercito adottare una posizione largamente difensiva contro i vicini ostili e una graduale diminuzione dell'efficacia.

Sotto la dinastia Comneni nei secoli 11 e 12, l'esercito è stato ricostituito con soldati professionisti dal capoluogo e riscossa truppe dalle province circostanti. L'esercito bizantino di questo periodo posto l'accento sulla formazione e le attrezzature. Divenne anche altamente centralizzato e dipendente sulla leadership imperiale. Questa dipendenza potrebbe portare alla fine dell'impero nel 1453, perché la dinastia successiva era in grado di fornire una guida forte militare.

Mentre l'esercito bizantino goduto alterne fortune nel corso della sua lunga vita, è riuscito a reinventarsi per affrontare nuove sfide e di difendere la città di Costantinopoli da successive ondate di invasori per più di 1000 anni. Durante questo periodo, l'esercito era in grado di proiettare potenza in Nord Africa, l'Europa e il Medio Oriente. Nonostante la sua eventuale caduta, l'esercito bizantino ha rappresentato una delle più potenti forze militari del suo tempo.