Qual è stato il Permiano-Triassico Extinction Event?

L'estinzione del Permiano-Triassico, informalmente conosciuto come il Grande Dying, il limite P-Tr o "la madre di tutte le estinzioni di massa", si crede di essere l'evento di estinzione più grave nella storia della vita sulla Terra. Che si verificano circa 250 milioni di anni fa, l'estinzione del Permiano-Triassico era un evento relativamente improvviso, della durata di meno di 80 mila anni, con le più gravi impulsi della durata di non più di 5000 anni. Circa il 96 per cento delle specie marine e il 70 per cento delle specie di vertebrati terrestri si estinsero, con molte importanti famiglie Paleozoico, come scorpioni di mare, trilobiti, pesce senza mascelle e pesce blindati morire completamente. Complessivamente, circa il 90 per cento delle specie sono stati spazzati via, in contrasto con la scomparsa di solo il 60 per cento delle specie in caso Cretaceo-Terziario 65.500 mila anni fa, che spazzò via i dinosauri.

Recupero lento

Recupero di vita dopo l'estinzione del Permiano-Triassico era il più lento mai, richiede 5-10 milione anni piuttosto che il tipico inferiore a 1 milione. I pochi generi che sono sopravvissuti sono andati a diventare in tutto il mondo a misura, probabilmente la meno diversificata che la vita fosse mai stata dall'inizio del Cambriano. Lystrosaurus, un erbivoro di medie dimensioni che è l'antenato di tutti i mammiferi, composto da 90 per cento di tutti gli animali terrestri per milioni di anni dopo l'evento di estinzione. L'estinzione del Permiano-Triassico è anche l'unica nota estinzione di massa di insetti.

Cambiamenti drastici

La vegetazione è stata devastata. Forse il 95 per cento di tutte le piante terrestri sono stati sterminati. In molte aree, modelli di flusso del fiume cambiato da meandri a treccia, proprio come erano nei primi Siluriano, prima l'evoluzione delle piante terrestri. Ci fu un breve picco fungina mondiale, causata da un notevole aumento della quantità di materiale organico morti rispetto alla quantità di materiale organico vivente. Questa porzione del record fossile è forte evidenza che l'estinzione è relativamente breve, piuttosto che si verificano come un processo graduale che spazzato via gran numero di generi nel tempo.

Possibili cause

Dopo ampio dibattito e di analisi, gli scienziati sono giunti a un consenso generale di ciò che ha causato l'estinzione del Permiano-Triassico. In un primo momento, gli scienziati sospettavano un asteroide, molto simile a ciò che si crede di aver ucciso i dinosauri. Uno strato di iridio rivelatore, dovrebbe essere depositati da un grande asteroide, manca dal confine Permiano-Triassico, però.

Invece, la colpa è caduta su un grande, ed esteso supervulcano eruzione che ha formato quello che viene chiamato il Trappo siberiano. I siberiani Traps si sono formate dalla lava di essere pompato fuori intorno a 0,24 miglia cubiche (1 chilometro cubo) di lava ogni anno per 40,000-200,000 anni, almeno il 20 per cento di esso pyroclastically - espulsa verso l'alto con violenza piuttosto che rilasciato come un liquido che cola. Inizialmente, questo avrebbe bloccato il sole e causato raffreddamento globale, e gran parte della vita terra sarebbe stata interrotta da spessi strati di cenere fusa depositati in una regione meno le dimensioni di Asia.

Il ruolo del metano clatrati

Non è pensato per essere il vulcanismo solo che ha causato l'estinzione del Permiano-Triassico. Uno dei maggiori indizi di strati del periodo di tempo è un aumento del rapporto di carbonio-12 isotopo carbonio-13. Dopo grattarsi la testa per molti anni sulla causa esatta del cambiamento, gli scienziati ritengono che solo un evento potrebbe aver causato un cambiamento grande come quella misurata: il rilascio di massa di clatrati di metano dagli oceani di tutto il mondo.

Clatrati di metano sono molecole di metano intrappolate in una matrice di cristalli di ghiaccio, che si trova a circa 0,3-0,6 miglia (0,5-1,0 km) sotto i confini continentali del mondo. Le stime della quantità di clatrati di metano negli oceani gamma di oggi del mondo da 3,000-20,000 gigatonnellate, e l'importo non pensava di essere stato simile prima del confine Permiano-Triassico. Le eruzioni siberiane Trappole versato principalmente loro la lava in aree composte da mari poco profondi, che avrebbero causato il rilascio di massa di metano. Il metano è circa 20 volte più efficace nel provocare il riscaldamento globale del biossido di carbonio, e sarebbe stato rilasciato in grandi quantità.

Alte temperature, poco ossigeno

Il metano viene rilasciato avrebbe causato la Terra, inclusi gli oceani, a caldo, liberando ulteriormente più clatrati di metano e di accelerare il riscaldamento. La maggior parte dei clatrati del mondo potrebbe essere stato rilasciato in un periodo di tempo non più di 5000 anni, causando il riscaldamento catastrofico. Questo riscaldamento farebbe diminuire i gradienti di temperatura tra i poli, impedendo il trasferimento dei nutrienti dalla terra al mare, causando massicce fioriture di alghe che hanno consumato l'ossigeno degli oceani e causando anossia diffusa, che è una riduzione dei livelli di ossigeno.

Senza ossigeno, la maggior parte della fauna marina perirono. Anaerobici batteri zolfo verde prosperato, spostando altri batteri e causando grandi emissioni di idrogeno solforato, distruggendo lo strato di ozono e di esporre la vita terra a danneggiare ultravioletti (UV). La prova del danno UV è stato trovato in piante fossili di epoca.

  • Distruzione dello strato di ozono della Terra potrebbe essere stato dietro la Grande Morte.
  • Molte specie di piante morirono e furono fossilizzati durante l'estinzione del Permiano-Triassico.