Qual è la terapia psicodinamica?

La terapia psicodinamica si basa su modelli classici psicoanalitici sviluppati da persone come Sigmund Freud. Non deve essere solo la terapia freudiana, e alcune altre forme di terapia psicodinamica comprendono la terapia junghiana e la terapia Adlerian. Non importa quale sia l'orientamento teorico del terapeuta, ci sono alcune cose in comune con questa forma di terapia.

E 'importante riconoscere che ci sono alcune differenze tra la psicoanalisi e la psicodinamica. In primo luogo, solo persone formate in psicoanalisi sono invitati a chiamare se stessi psicoanalisti. Ogni terapeuta può praticare la terapia psicodinamica. In secondo luogo, i terapeuti possono utilizzare psicodinamica con altri modelli. Per esempio si potrebbe integrare una terapia cognitivo-comportamentale con il lavoro freudiano.

La maggior parte del tempo, l'obiettivo in terapia psicodinamica è lasciare che l'accesso soggetto dell'inconscio in modo che lui o lei può fare i conti con quei pensieri e sentimenti che influenzano il comportamento, o alternativamente per imparare le cose perse quando lo sviluppo è stato arrestato dai traumi repressi. Il terapeuta in questa impostazione dovrebbe evitare che la sua personalità influenzare il cliente, e in particolare evitare di fare affermazioni personali. In realtà, i terapeuti non possono dire molto e non possono nemmeno affrontare il client. I clienti possono utilizzare il tipico "divano", anche se questo non è sempre il caso.

Per il terapeuta, mantenendo la personalità fuori dall'equazione può essere impegnativo, ma un modo per farlo è non risponde a domande personali. Un client potrebbe chiedere un terapeuta se lui o lei è sposata, a cui il terapeuta potrebbe rispondere: "Che cosa ti fa chiedere che?" Il terapeuta utilizza essenzialmente in discussione per mantenere il cliente focalizzata su di sé.

Tuttavia questa forma di terapia dipende spesso in misura sul transfert, sul client sporgente suoi sentimenti sul terapeuta. Il terapeuta non dovrebbe contro-trasferimento, ma ancora si verifica frequentemente. Ci sono diverse scuole di pensiero su se sia possibile per i terapeuti per evitare di portare un po 'di se stessi in terapia psicodinamica o occasionalmente proiettare i propri pensieri e sentimenti sui loro clienti. L'obiettivo però non è quello di lasciare che questo interferisca con la ricerca del cliente per la comprensione e lo sviluppo del sé.

Il modello usuale per questa forma di terapia è che i clienti trascorreranno almeno un paio di anni di incontro, almeno una volta alla settimana, di lavorare con un terapeuta. Vi è anche un modello chiamato terapia breve psicodinamica, dove avviene la terapia in un arco di tempo più breve. Il terapeuta deve mantenere l'attenzione rigidamente sul lavoro personale. Questa breve forma di terapia può essere efficace per alcune persone, in quanto si crede che molte persone che iniziano questo processo sono in grado di portare avanti da soli dopo un po 'e continuare su un percorso di auto-sviluppo o di auto-rivelazione, senza l'assistenza di un terapeuta.

  • Ogni terapeuta può praticare la terapia psicodinamica.
  • Sigmund Freud, fondatore della psicoanalisi.