Qual è la RIAA?

La RIAA è l'acronimo di Recording Industry Association of America, che si compone di grandi aziende che sovrintendono la registrazione e distribuzione di musica negli Stati Uniti. Circa il 90% delle case discografiche o distributori sono membri della RIAA. Gli obiettivi dell'associazione sono ora guidato principalmente verso la protezione del copyright. Si tratta di un grande cambiamento dalla creazione della RIAA nel 1950, in cui la più grande preoccupazione è stata la standardizzazione della qualità dei dischi in vinile, cassette e successive.

Gran parte del cambiamento della RIAA, ora sotto la guida di Mitch Bainwol, è dovuto ai download illegali frequenti o la copia di musica che è protetto da copyright. Quando Napster è diventato la prima disponibile alla fine del 1990, la maggior parte delle persone improvvisamente avuto la possibilità di scaricare musica senza pagare per questo. Inoltre, i dischi di masterizzazione e copia di album sono diventati più frequenti con i progressi della tecnologia informatica.

La RIAA attivamente cercato di avere leggi approvate di vietare i programmi di file-sharing come Napster, nonché per stringere la limitazione leggi sul copyright. Nei primi anni del primo decennio del 2000, diverse leggi sono state emanate per aumentare le sanzioni per coloro che hanno violato il diritto d'autore copiando illegalmente musica, sia da una sorgente computer o CD acquistati. La RIAA ha preso di mira anche, in particolare, i giovani di età di college in una serie di campagne per scoraggiare il download illegale.

Non tutti trovano la missione attuale della RIAA sia logico o ragionevole. I critici sottolineano un aumento delle vendite di CD durante l'era Napster, e concludono che le restrizioni alla condivisione o libero download sono in realtà in contrasto con gli obiettivi RIAA di aiutare artisti musicali e studi di registrazione. I critici sostengono anche la RIAA è poco più di un business della criminalità organizzata, che strappa gli artisti, che ottengono relativamente piccolo compenso per la vendita di CD, mentre fissa i prezzi di CD per alti profitti per le etichette di registrazione.

Avversari RIAA indicano cause per violazione del copyright contro persone ignare. Una causa è stata emanata contro una vecchia 83 anni, un altro contro una ragazza di 12 anni, e un terzo contro una donna di 60 anni che non avevano mai usato un computer. Queste e altre cause sono state criticate da molti e ha fatto danni alla credibilità della RIAA.

Nel 2003, la RIAA ha emesso un'amnistia, decidendo di non perseguire coloro che avevano praticato download illegali in passato. Coloro che vorrebbero venire pulito su precedente violazione del copyright non sarebbero perseguiti se hanno promesso di non farlo di nuovo. Poche persone effettivamente risposto a questa offerta, e l'amnistia è conclusa un anno dopo, dal momento che l'amnistia dalla RIAA non ha protetto gli uni contro cause civili da parte delle singole case discografiche o artisti.

In una forma meno controverso, la RIAA è anche responsabile, quando richiesto, per il monitoraggio delle vendite di dischi, con conseguente record di essere etichettato "Gold" o "Platinum" a seconda del numero venduti. Leggermente più controverso, a volte è il sostegno continuo della libertà artistica come interpretato nel 1 ° emendamento. Molti trovare questo uno dei punti più delicati della RIAA perché permette per la libertà di parola e di espressione, e sostenere gli artisti che stanno attaccati testi controversi per.

  • La RIAA supervisiona la registrazione e distribuzione di musica.
  • Nel 1950, la RIAA era preoccupato con la standardizzazione della qualità dei dischi in vinile, cassette e successive.
  • La RIAA ha linee guida che i cantanti devono seguire durante la registrazione di musica.
  • La RIAA segue la vendita di CD musicali.