Qual è la maggiore età?

La maggiore età è un termine giuridico utilizzato per delineare l'età in cui il minore non è più considerato tale. Invece, per tutti gli effetti, quando una persona passa questa età, lui o lei viene trattato come un adulto con responsabilità degli adulti. A questa età, il controllo legale dei suoi genitori o tutori cessa.

Questa età è una distinzione giuridica, e varia a seconda in cui una persona vive. A seconda del paese in cui si vive, la maggiore età può essere impostata dal governo federale del paese o può essere impostata da un governo giurisdizionale, come ad esempio un governo statale o provinciale. In molti luoghi, l'età è 18.

Poiché l'età di maggioranza è un termine legale, non riflette la maturità mentale o fisica della persona che viene descritta. Per esempio, ci sono alcuni paesi che conferiscono responsiblities adulti in età ancora considerati bambini nel resto del mondo. L'Iran è un esempio, in cui nove è usato per le ragazze e 15 per i ragazzi. Anche quando una persona raggiunge questa età, non ci può essere ancora ulteriori restrizioni in base all'età per attività particolari.

Molte attività sono limiti di età ad essi affiliate, che possono o non possono essere la stessa della maggiore età. Queste azioni sono considerati a un'età di licenza ai sensi della legge e non deve essere confuso con la maggiore età. Esempi di azioni che hanno un età di licenza includono il voto, la possibilità di acquistare e consumare alcolici e tabacco, alla guida di un veicolo a motore, lasciando la scuola e stipulare contratti legalmente vincolanti.

Emancipazione può essere conferita su maggior parte delle persone se sono sposati sotto la maggiore età, e in alcuni casi, se fanno parte dei militari. I bambini possono passare attraverso una procedura giudiziaria per essere legalmente emancipati dai loro genitori, in modo da assumere la piena responsabilità per se stessi. Nella maggior parte dei casi, l'età più giovane in cui un bambino può farlo è 14. Quando i bambini sono emancipati dai loro genitori o tutori, vengono trattati in modo lecito, come se hanno raggiunto l'età adulta.