Qual è la Fisiopatologia del Parkinson?

Pathophysiology riferisce a cambiamenti nei normali processi biochimici, meccaniche e fisiche del corpo. La fisiopatologia della malattia di Parkinson si riferisce a cambiamenti fisici e biochimici nel cervello, che a loro volta producono visibile funzionamento meccanico e fisico anormale tutto il resto del corpo. Le scosse caratteristici associati al morbo di Parkinson sono un esempio di questo. Sebbene influenzare e fattori contribuenti possono differire tra insorgenza precoce, giovanile e il morbo di Parkinson di serie, la fisiopatologia di Parkinson è prevalentemente la stessa.

Profondità all'interno del cervello si trova un gruppo di strutture note come i gangli della base, che si traduce come "strutture seminterrato" e include la internus globus pallidum, il putamen, e il nucleo caudato. Queste strutture sono in parte responsabili per il controllo del movimento volontario. Accanto al gangli della base si trova la substantia nigra, una zona del cervello che contiene le cellule nervose che producono dopamina. La dopamina è un neurotrasmettitore che trasmette messaggi o segnali tra le cellule nervose.

Il corpo striato sono bande grigio e bianco di tessuto che si trovano all'interno del nucleo caudato e putamen e collegati al substantia nigra. La dopamina prodotto nella substantia nigra viene trasmesso lungo il tessuto connettivo e rilasciato nel corpo striato. Questo processo è essenziale per il movimento del muscolo liscio, controllato, coordinata e volontaria.

Morbo di Parkinson è un deterioramento della produzione di dopamina, che si traduce in una ridotta e inefficace neurotrasmissione, o trasmissione di messaggi tra le cellule cerebrali. Essa provoca le cellule nervose a fuoco in modo irregolare e in modo inappropriato, con conseguente incontrollata, involontario movimento muscolare e rigidità. La fisiopatologia di Parkinson inizia con la morte o la compromissione delle cellule che producono dopamina nella substantia nigra.

La fisiopatologia di Parkinson si caratterizza anche per la presenza di corpi di Lewy nel cervello, in particolare nella substantia nigra. Corpi di Lewy sono strutture di proteine ​​anomale nel cervello. Essi sono un segno distintivo della malattia di Parkinson e contengono la proteina aminoacido a-sinucleina. In uno stato normale a livelli normali, la funzione di questa proteina è di regolare l'attività di dopamina. A livelli anormali o in una condizione mutato, come in corpi di Lewy, contribuirà alla morte cellulare e disfunzione.

Entrambi i corpi di Lewy e a-sinucleina sono importanti per la fisiopatologia di Parkinson quando si verifica in persone di età inferiore ai 40, e nei casi ereditari. Due mutazioni di sinucleina sono stati identificati nei primi insorgenza casi ereditari di Parkinson. Nei casi di Parkinson, con sintomi di età oltre 60, la fisiopatologia comprende morte cellulare sono legati. Si stima che fino al 13 per cento dei neuroni che producono dopamina muoiono per ogni decennio di vita. Ciò significa che più casi di età-correlate Parkinson si verificherà come le persone vivono più a lungo, perché, da 80 anni, una persona può aver perso dal 80 per cento al 90 per cento delle sue cellule che producono dopamina. Non tutti perderà questo molte cellule o sviluppare il morbo di Parkinson.

  • Gli individui affetti da malattia di Parkinson possono sperimentare una compromissione della capacità di camminare.
  • Nei casi di Parkinson ad esordio ultimi 60 anni, la fisiopatologia comprende sono legati alla morte cellulare.
  • La malattia di Parkinson è una perdita di valore della produzione di dopamina, che si traduce in trasmissioni di messaggi ridotti tra le cellule cerebrali.
  • Parkinson è piaciuto a progredire problemi di salute mentali ed emotivi come la depressione e la demenza in molti pazienti.
  • I tremori associati alla malattia ad esordio precoce di Parkinson possono rendere l'esecuzione di operazioni di base difficile.