Qual è la connessione tra ipotiroidismo e palpitazioni?

Ipotiroidismo e palpitazioni non sono direttamente collegati perché ipotiroidismo è caratterizzata da una riduzione dell'attività della tiroide e corrisponde con un battito cardiaco lento differenza ipertiroidismo che aumenta il ritmo cardiaco e può causare palpitazioni. Sembra che ci sia un collegamento indiretto tra ipotiroidismo e palpitazioni, comunque. La ricerca mostra palpitazioni possono essere attivati ​​da farmaci prescritti per il trattamento di attività della tiroide ridotta e da prolasso della valvola mitrale, una condizione cardiaca comunemente acquistati da persone con ipotiroidismo a lungo termine.

Le persone con tiroide lenta che non riescono a produrre abbastanza ormoni per mantenere correttamente il metabolismo o temperatura corporea, spesso assumono farmaci contenenti ormoni tiroidei sintetici per alleviare il problema. Un effetto collaterale, tuttavia, è che questi ormoni artificiali, come la levotiroxina comunemente prescritti, se assunto in grandi dosi per un lungo periodo di tempo, possono provocare anomalie del ritmo cardiaco o un battito cardiaco accelerato. Levotiroxina viene comunemente prescritto con i marchi di Levoxyl e Synthroid .

Quando questi farmaci provocano la pericolosa presenza di ipotiroidismo e palpitazioni, la situazione può essere trattata con un medico ridurre il dosaggio levotiroxina o arrestare del tutto. La riduzione della dose non è un processo breve, però. Trovare la giusta dose può richiedere la sperimentazione e monitoraggio per diversi mesi da quando le esigenze di ciascuno variano a seconda della dieta e le condizioni del ghiandola tiroidea.

Poiché gli ormoni sintetici possono rimanere attivo nel corpo per un massimo di quattro settimane, si può prendere un mese per palpitazioni legate ai farmaci a placarsi. Se una persona decide di cessare l'assunzione di ormoni tiroidei sintetici completamente, altre terapie possono essere utilizzati per trattare l'ipotiroidismo, come lo iodio. Troppo iodio, però, può portare a ipertiroidismo, una tiroide invaso, e il ritorno di palpitazioni. In alcuni casi, può inibire la tiroide di funzionare affatto.

Le persone che soffrono di ipotiroidismo a lungo termine possono casualmente o casualmente sviluppare una condizione nota come prolasso della valvola mitrale, chiamata anche sindrome del cuore irritabile. Le due condizioni sono così strettamente correlati che prolasso della valvola mitrale è spesso considerato un sintomo di ipotiroidismo. Questa sindrome si verifica quando la valvola mitrale del cuore flop basso e fuori luogo o fibbie verso l'interno. Prolasso della valvola mitrale può verificarsi anche con qualsiasi malfunzionamento della tiroide, tra cui l'ipertiroidismo.

Per evitare l'ipotiroidismo e palpitazioni legate a questa malattia, i medici suggeriscono di ridurre il rischio, mantenendo consumi di iodio corretta e moderata assunzione di proteine. L'ipotiroidismo può essere causata sia da eccesso di proteine ​​e proteine ​​insufficiente, che può essere un problema per coloro che praticano o un vegano o dieta vegetariana. Elevate quantità di estrogeni, compresi i fitoestrogeni da prodotti di soia, possono precipitare l'ipotiroidismo. I fattori ambientali, come la radiazione e tossiche, sono stati collegati allo sviluppo di ipotiroidismo e palpitazioni.

  • Palpitazioni cardiache possono essere attivati ​​da prolasso della valvola mitrale, una condizione cardiaca comunemente acquistati da persone con ipotiroidismo a lungo termine.
  • Un medico può ordinare un elettrocardiogramma per valutare palpitazioni cardiache.
  • Poiché gli ormoni sintetici possono rimanere attivo nel corpo per un massimo di quattro settimane, si può prendere un mese per palpitazioni legate ai farmaci a placarsi.