Qual è la cessazione dei diritti dei genitori?

Cessazione della potestà genitoriale è un ordine del tribunale che termina i diritti di custodia dei genitori naturali del bambino. In alcuni casi, la risoluzione è volontaria e il risultato di un genitore accettando di rinunciare a questi diritti. In chiusura involontaria, un giudice emette un tale ordine, perché si crede di essere nel migliore interesse del bambino. Questo è un grave passo a prendere, e di conseguenza la massima cura è presa per evitare la chiusura errata dei diritti di custodia.

Un contesto comune per una cessazione della potestà genitoriale viene in casi di adozione. Un adozione non può passare attraverso finché padre naturale del bambino mantiene i diritti dei genitori. Un genitore naturale che intende dare un bambino in adozione può presentare il lavoro di ufficio che permetterà al giudice di terminare i diritti di custodia, che consente l'adozione di procedere. Ciò può essere fatto nella prima infanzia, ma può anche essere fatto quando un bambino è più vecchio e un genitore naturale si sente in grado di fornire cure adeguate.

Un'altra situazione che può sorgere è quando i bambini sono in affidamento per un periodo di tempo prolungato. I genitori naturali di bambini che vengono favorito di solito mantengono i loro diritti parentali, ma possono scegliere di cedere in modo che i loro figli possano essere adottate. Un tribunale può anche ordinare la chiusura involontaria della potestà genitoriale in casi di estrema violenza e dall'abbandono in cui è chiaro che il bambino non può essere restituito ai suoi genitori naturali e che il procedimento di adozione dovrebbe essere permesso di andare avanti.

Una volta che i diritti dei genitori sono stati terminati, i genitori non hanno alcun diritto in relazione ai loro figli. Inoltre non hanno alcuna responsabilità. Questa decisione giudiziaria recide gli aspetti giuridici del rapporto genitore-figlio. Tuttavia, terminando diritti parentali non significa necessariamente che un genitore e figlio non possono più essere in contatto. Ad esempio, alcuni genitori naturali coinvolti nelle adozioni aperte incorporano l'opportunità di avere un contatto con i propri figli nel contratto adozione.

Quando si tratta di una interruzione volontaria della potestà genitoriale, i giudici possono chiedere una serie di domande per confermare che il genitore naturale davvero agisce volontariamente, e non è stato costretto. Storicamente, ci sono state le preoccupazioni che le persone come le madri adolescenti possono essere costretti a terminare i diritti parentali e permettere ai propri figli da adottare prima che abbiano la possibilità di esplorare e prendere in considerazione tutte le loro opzioni.

  • Se un passo-genitore vuole adottare il suo passo-figlio, il genitore naturale deve rinunciare ai suoi diritti di genitore.
  • La maggior parte delle giurisdizioni sever solo i diritti dei genitori quando farlo è nel migliore interesse del bambino.
  • Un giudice può ordinare la cessazione involontaria della potestà genitoriale nei casi che coinvolgono l'abuso infantile cronica e maltrattamenti.
  • Un genitore che si trova ad essere emotivamente abusivo potrebbero avere i loro diritti parentali terminati.