Qual è l'indice ponderale?

L'indice ponderale è un metodo per misurare l'obesità. Questo indice è anche conosciuto come PI, ed è stato creato da F. Rohrer nel 1921. A quel tempo è stato indicato come l'indice corpulenza. Il termine 'ponderale' si riferisce ad un valore stimato, o arrivati, in peso.

Utilizzato per determinare la magrezza di una persona, le caratteristiche condivide indice ponderale con uno strumento più comune, l'indice di massa corporea (BMI). Entrambi gli indici utilizzano un rapporto tra altezza e la massa. Originariamente, era arrivato il valore della PI al dividendo la massa di una persona, in chilogrammi, per la loro altezza in metri. Il valore di altezza è al cubo prima di essere diviso per il peso. Una versione unità imperiali del indice ponderale esiste anche, e utilizza l'altezza di una persona in pollici diviso per la radice cubica della sua messa in sterline.

Un valore BMI, invece, utilizza il peso della persona diviso per la loro altezza 2. Il normale misura di BMI per un adulto che è 5 ft 11 in (180 cm) di altezza è compresa tra 12.49 e 13.92 sull'indice ponderale, se il valore viene calcolato utilizzando chili e centimetri. Il più grande è il valore, più obesi l'individuo.

Questo indice viene spesso utilizzato per valutare i neonati, e valori molto bassi o alti sono generalmente indicatori di problemi di crescita intrauterina. Uno studio condotto nel 1990 ha dimostrato una correlazione tra il valore indice ponderale di un neonato, e quella di un fratello successivamente nati. Pertanto, conoscendo il PI del primo figlio in una famiglia può aiutare a determinare prevalenti condizioni uterine, che possono essere utili se un secondo bambino viene concepito.

Vi sono anche altre varianti di questo indice. Si utilizza un valore di peso in grammi diviso altezza in centimetri 3, e poi moltiplicato per 100. Questo produce un valore normale di 2.4 per un bambino di 12 mesi. Un'altra variante utilizza la radice cubica di peso di una persona in chilogrammi diviso per l'altezza in centimetri, e poi moltiplicato per 1.000 - che si traduce in una media di 21,75-24,00 per un adulto che è 5 ft 11 pollici (180 cm) di altezza.

Un vantaggio del sistema ponderale è che i valori risultanti sono coerenti tra altezze variabili. Inoltre, quando i valori sono elencati in chilogrammi per metro 3, l'indice ponderale ha le stesse unità di misura di densità. Sia l'indice ponderale e BMI richiedono solo un semplice calcolo, ma il BMI è usato molto più spesso nella cultura popolare. L'indice ponderale è ora utilizzato più spesso per scopi pediatrici.

  • L'indice ponderale è un modo di quantificare l'obesità.