Qual è il rapporto tra politica fiscale e l'inflazione?

Il rapporto tra la politica fiscale e l'inflazione è il fatto che la politica fiscale è uno strumento macroeconomico che viene utilizzata dal governo per influenzare il livello di attività economica in un paese. Tali politiche fiscali sono applicati per ottenere un effetto desiderato per l'economia, dopo un'analisi delle tendenze economiche dell'economia in esame. Se l'analisi rivela tendenze economiche indesiderabili come l'inflazione, il governo potrebbe utilizzare la politica fiscale come uno dei metodi per invertire la tendenza o portare sotto controllo.

Due veicoli principali per il trasferimento della politica fiscale per l'economia sono i modelli di spesa aggregata da parte del governo e le regolazioni dei livelli di tassazione o modelli. La politica fiscale e l'inflazione sono legati in questo senso per l'effetto che le modifiche introdotte dal governo per questi due fattori ha sui livelli di inflazione. Governi di solito effettuare una valutazione costante dell'economia attraverso lo studio del risultato dei cicli economici periodiche. Quando si osserva il fatto che il livello di inflazione è in aumento oltre i livelli desiderabili, applicherà le politiche fiscali come mezzo per controllare i fattori sottostanti di domanda e il consumo di carburante che queste tendenze inflazionistiche.

Connessioni politiche e inflazione fiscale può essere visto nel modo in cui i vari aggiustamenti al regime fiscale influenza il livello di inflazione per l'economia. Supponendo che il governo decide di aumentare il livello di imposta sul reddito, questo tipo di politica avrà un effetto più ampio che interesserà i livelli di inflazione. Tale aumento nella tassazione del reddito personale comporterà una corrispondente diminuzione del reddito complessivo disponibile o spendibile dei consumatori. Il presupposto è che quando i consumatori non hanno più soldi da spendere dopo il calcolo della loro retribuzione netta, faranno un'inversione al ribasso dei loro spesa e di consumo, riduzione della domanda aggregata nell'economia, e anche abbattere il livello di inflazione.

Un altro collegamento tra la politica fiscale e l'inflazione può essere visto in effetti che una politica fiscale restrittiva ha sull'economia. Quando il governo osserva le tendenze inflazionistiche indesiderati, si può arrestare o ridurre tale tendenza, riducendo la spesa in relazione alla sua gettito fiscale per l'anno. In una tale situazione, il governo limita il suo tasso di spesa. Tale pratica servirà a ridurre il livello di attività economica, provocando una riduzione della quantità di denaro nell'economia e riducendo il livello di gonfiaggio.

  • La Federal Reserve monitora costantemente i rischi inflazionistici per l'economia degli Stati Uniti, e può rispondere con le azioni o politiche per cercare di scongiurare aumenti dei prezzi.
  • Come una forma di politica monetaria, le nazioni a volte intenzionalmente mirano ad aumentare l'inflazione, che diminuisce il valore della sua moneta.