Qual è il rapporto tra la politica monetaria e la disoccupazione?

La politica monetaria termine è usato per descrivere il mezzo con cui un'autorità di regolamentazione monetaria capo all'interno di un paese cerca di influenzare il flusso di denaro all'interno di un'economia specificato attraverso l'avvio e la promulgazione di politiche volte alla stabilizzazione generale dell'economia. A questo proposito, un tasso stabile o livello di occupazione nel paese sarebbe uno dei principali obiettivi dell'autorità monetaria, un compito che di solito è riservato per la banca principale o centrale in quel paese. Come tale, il rapporto tra la politica monetaria e la disoccupazione è il fatto che la politica monetaria è utilizzato come mezzo per la regolazione dell'economia, cosa che implica necessariamente la riduzione della disoccupazione. A tal fine, la politica monetaria può essere sia un espansiva uno o può essere predisposto per essere contrazione. Questo legame tra la politica monetaria e la disoccupazione è più evidente, perché la politica monetaria espansiva è specificamente orientata verso assicurando che i tassi di disoccupazione sono mantenuti al minimo indispensabile, soprattutto quando l'economia è o potrebbe presto potrebbe essere in una fase di recessione.

Un'ulteriore analisi del collegamento tra la politica monetaria e la disoccupazione si rivela che una delle politiche monetarie adottate dalla banca apice all'interno di una economia in esame per abbassare i tassi di disoccupazione è una riduzione dei tassi di interesse. Questo viene fatto dalla banca di regolamentazione con l'intenzione che l'aliquota ridotta avrà un effetto a catena sull'economia, portando infine alla assunzione dei lavoratori e trascurando la disoccupazione, soprattutto in una fase di recessione. Di solito, quando la banca capo riduce i tassi di interesse, le altre banche nell'economia servirà come veicolo per l'attuazione della politica monetaria, riducendo anche i loro tassi di interesse e rilassante alcune delle loro condizioni per l'approvazione di prestiti ai privati ​​e imprese. Questo può essere visto nel modo in cui verranno ridotti i tassi collegati all'acquisizione e utilizzo del credito, rendendo più probabile che varie aziende avranno accesso ai prestiti tanto necessari per l'espansione e la manutenzione e la crescita della affari.

Il legame tra la politica monetaria e la disoccupazione è che la capacità delle imprese di ottenere un più facile accesso al credito e di credito strutture servirà come mezzo per loro di continuare non solo le loro operazioni, ma per servire anche come spazio per l'espansione. In tal caso, tali imprese non avranno la causa di aumentare il tasso di disoccupazione, che i loro lavoratori in tempi di recessione economica. Il contrario è l'obiettivo nell'applicazione di una politica monetaria espansiva poiché questo servirà come mezzo per le imprese di conservare non solo i loro dipendenti, ma di assumere anche più a causa di una probabile espansione.

  • Le imprese che hanno facile accesso ai prestiti possono essere in grado di espandersi, e quindi ridurre la disoccupazione.
  • La Federal Reserve definisce la politica monetaria negli Stati Uniti.
  • C'è una connessione tra i numeri di disoccupazione e la politica monetaria.