Qual è il rapporto tra cervello e scienze cognitive?

Il cervello e scienze cognitive sono interconnessi come la scienza cognitiva è lo studio interdisciplinare della mente e dell'intelligenza e il cervello è la base fisica e biologica della mente e dell'intelligenza. Il funzionamento del cervello è sempre stato un mistero, ma i progressi tecnologici come l'imaging hanno portato ad una più ampia comprensione di ciò che accade nel cervello durante i processi come il pensiero, la memoria e l'elaborazione di input sensoriali. Questi processi portano a cambiamenti cognitivi. Il rapporto tra il cervello e la scienza cognitiva è biologico, psicologico e fisiologico.

La scienza cognitiva è una disciplina relativamente nuova, che consiste di discipline quali la psicologia, la filosofia, l'antropologia, neuroscienze, la sociologia e l'educazione. E 'lo studio scientifico di ciò che la cognizione è il modo in cui le informazioni vengono elaborate e gli effetti che ha sul processo di comportamento. A causa del sofisticato imaging cerebrale, è ora possibile analizzare l'attività del cervello mentre esegue vari compiti cognitivi. Comportamento può essere collegato alla funzione cerebrale fisiologica che a sua volta porta ad una migliore comprensione di come informazione viene trattata.

La disciplina che è più interessato con il cervello e scienze cognitive è quello delle neuroscienze cognitive. Questo riguarda lo studio scientifico delle basi biologiche della cognizione, in particolare i percorsi neurali di elaborazione mentale. In sostanza, l'obiettivo delle neuroscienze cognitive è quello di descrivere come il cervello crea la mente e l'obiettivo della scienza cognitiva è quello di studiare la mente. Non è un caso che la scienza cognitiva, neuroscienze cognitive e più sofisticate tecniche di imaging del cervello è venuto in essere quasi contemporaneamente. Un campo di studio può essere classificato solo come scienza quando è in grado di misurare e solo attraverso progressi tecnologici che questo è diventato possibile.

Molti dei principi appresi dallo studio del cervello e scienze cognitive vengono applicate a settori quali l'istruzione, l'intelligenza artificiale e la psicoanalisi. Molti dei meccanismi del cervello sono ancora sconosciute, ma quello che è diventato noto è cambiato gran parte di ciò che è stato pensato per essere vero. Ad esempio, un tempo era considerato un fatto che il cervello smesso sviluppo in un momento in media adolescenza, ma è ormai noto che il cervello continua a svilupparsi oltre l'età di 20. E 'stato anche scoperto che l'assunzione e l'elaborazione di informazioni è determinata da una combinazione di fattori biologici, cognitivi e psicosociali piuttosto che uno solo fattore ad esclusione degli altri. Intuizioni importanti sono stati ottenuti in settori diversi come disturbi come la dislessia, il processo di acquisizione del linguaggio, la finanza comportamentale e pregiudizi cognitivi e la percezione del rischio di apprendimento.

  • Un cervello umano.