Qual è il moltiplicatore keynesiano?

Il moltiplicatore keynesiano è una teoria economica che afferma che la spesa genera più la spesa, in ultima analisi, a beneficio dell'economia nel suo complesso. La teoria è stata proposta dall'economista Richard Kahn nel 1930, come parte integrante di John Maynard Keynes 'più ampio lavoro, Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta. Economisti moderni sono tutt'altro che uniti sulla validità di una lavoro di Kahn o Keynes '. Il moltiplicatore keynesiano e l'intero approccio Keynes 'sono ampiamente scontati come resti di screditato pianificazione economica centrale da parte dei governi. La loro influenza persiste, tuttavia, tra alcuni economisti e scuole di pensiero economico.

Un esempio di come il moltiplicatore keynesiano dovrebbe funzionare potrebbe consistere di un produttore che si muove in una nuova comunità e inietta $ 100,000 dollari nell'economia locale con l'acquisto di beni da commercianti locali. Se questa nuova società spende $ 40.000 USD, con la società A, $ 35.000 USD con la società B e $ 25.000 USD con la società C, l'effetto moltiplicatore prevede che le società A, B e C a loro volta spendere una certa percentuale del loro nuovo reddito con altre tre aziende, che sarà anche trascorrere parte del loro nuovo reddito. Se ogni azienda spende la metà del loro nuovo reddito, dell'attività economica aggregata aumenterebbe dal totale speso. In questo esempio, l'aumento di attività è l'originale $ 100.000 USD, più $ 20,000 USD per società A, più $ 17.500 USD per società B, più $ 12.500 USD per società C. Il punto del moltiplicatore keynesiano è che l'attività economica non è aumentato solo dall'originale $ 100,000 USD, ma da un totale sempre crescente, che è 150 mila dollari USD-plus in questo esempio.

I critici non sono d'accordo economico per diversi motivi. Il nocciolo della loro critica è che il moltiplicatore keynesiano rende presunzioni circa comportamento economico che sono palesemente false. Se, ad esempio, la spesa effettivamente moltiplicato l'attività economica, quindi un'iniezione di spesa di solo una quantità limitata potrebbe generare un aumento illimitato di attività - come una macchina del moto perpetuo economica. Invece, gli studi empirici hanno prodotto effetti moltiplicatori inferiore a 1, il che suggerisce che la spesa piuttosto che moltiplicare o anche aumentandola, iniezioni centralizzati di spesa spiazzare altre attività economiche.

Come esempio forse esagerata della sua fede in l'effetto del moltiplicatore, Keynes suggeriva che i governi potrebbero semplicemente seppellire valuta nel terreno e locare il diritto di scavare in su. Il risultato sarebbe la piena occupazione e la rivalutazione del capitale. I suoi detrattori considerano questo tipo di attività non produttiva completamente in errore.

  • John Maynard Keynes.