Qual è il MIT Car?

Il Massachusetts Institute of Technology (MIT) è tipicamente coinvolta in un'ampia varietà di differenti programmi di ricerca, molti dei quali con applicazioni automobilistiche. Auto MIT può riferirsi a una manciata di diversi progetti, come la compatta MIT city car, o la loro voce nella Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) Urban Challenge. La city car MIT incorpora una serie di concetti diversi, ed è progettato per fornire un modo alternativo per le persone a viaggiare in ambienti urbani. Alcune caratteristiche della city car MIT comprendono ruote che sono alimentati da motori elettrici, sistemi informatici per la navigazione e la comunicazione con altri veicoli, e una piccola cornice che consente facilità di movimento e di parcheggio sia.

La ricerca relativa alla macchina MIT iniziò intorno al 2003 e ha esaminato una serie di fattori relativi ai modi in cui le persone viaggiano. Diverse questioni e problemi sono stati identificati, e la city car è visto come una potenziale soluzione. Una grande quantità di energia in eccesso può essere utilizzato in movimento veicoli pesanti, e city car MIT è progettato per essere leggero rispetto a molti veicoli moderni. Il peso medio di una macchina è circa 3000 libbre (circa 1.300 kg), che possono essere venti volte superiore al peso della persona guida. Secondo la ricerca auto MIT, questo significa energia sostanziale potrebbe essere salvato utilizzando veicoli più leggeri in ambienti urbani.

MIT city car sono anche una maggiore efficienza energetica attraverso l'uso di ruote robotiche. Un individuo, motore elettronico in ogni ruota può permettere questi veicoli di muoversi in modo efficiente di energia senza emissioni allo scarico. Queste ruote robot possono anche consentire ai veicoli di manovra più facilmente negli spazi ristretti presenti in alcuni ambienti urbani.

Il parcheggio è un altro problema affrontato dalla macchina MIT, come in media ci possono essere quattro posti auto per ogni veicolo in un contesto urbano. Questo può rappresentare una notevole quantità di spreco di beni immobili, mentre c'è ancora un problema di troppo piccolo parcheggio in aree congestionate. La macchina urbana MIT può affrontare questo attraverso una dimensione più piccola fisica e la capacità di impilare in qualche modo. Alcuni disegni di automobili MIT permetterebbero questi veicoli a nidificare in un modo simile a carrelli della spesa, che potrebbero fornire un uso molto più efficiente dello spazio.

Un team del MIT è entrato un veicolo nel DARPA Urban Challenge nel 2007, che è stato anche indicato come la macchina MIT. I veicoli che hanno partecipato a questo concorso usati vari sensori e sistemi informatici per operare senza conducente umano. Uno degli scopi di questa sfida è stato quello di favorire lo sviluppo della tecnologia che potrebbe rendere i veicoli senza conducente possibile. Questo stesso tipo di tecnologia potrebbe essere implementata in city car del MIT, che permette di comunicare con altri veicoli in rete al fine di evitare la congestione e gli incidenti senza alcun input del guidatore.