Qual è il lavoro di efficienza?

Efficienza del lavoro è una misura di quanto efficientemente un dato forza lavoro da un'operazione, rispetto allo standard in quel settore o l'impostazione. Esistono diversi modi per misurare l'efficienza del lavoro, a seconda del tipo di prodotti e servizi in produzione, e l'obiettivo finale. Le aziende valutano periodicamente l'efficienza insieme ad altre caratteristiche per individuare i punti deboli nel mercato del lavoro e determinare dove hanno margini di miglioramento, con l'obiettivo di migliorare la qualità complessiva dei beni e dei servizi, mantenendo bassi i costi.

Un modo di guardare l'efficienza del lavoro è quello di confrontare il numero di ore effettivamente richieste per produrre un determinato prodotto o servizio con quelli normalmente richiesti. Se la forza lavoro sta producendo prodotti e servizi al di sotto del tasso di consueto, è in funzione con alta efficienza, tempo di tagliare la produzione. Questo può tradursi in risparmi significativi, in quanto la società spenderà meno soldi per i salari e le spese generali, perché è svolta servizi finiti e prodotti ad un tasso più efficiente.

Le aziende possono anche guardare quante unità di prodotti o servizi sono prodotti in un dato tempo. Questo calcolo per l'efficienza del lavoro può aiutare un'azienda a determinare ciò che lo standard è. Una società che realizza un nuovo modello di auto, per esempio, potrebbe vedere quante ore di lavoro che richiede di fare uno, e tenere traccia delle modifiche in termini di efficienza del lavoro nel corso del tempo. L'obiettivo è di ridurre il numero di ore attraverso la familiarità con il processo, introduzione di nuove parti e tecniche per snellire automobilistica, e misure analoghe.

Come efficienza del lavoro aumenta, i costi scendono. Può anche essere possibile aumentare la produzione, perché più ore di lavoro sono disponibili per la produzione di beni e servizi. Questo può essere critico nei periodi di aumento della domanda, in cui l'azienda ha bisogno di più operai disponibili per rendere più beni o di offrire più servizi. Più efficienza può anche tradursi in maggiori opportunità per la ricerca e lo sviluppo, in quanto la società ha lavoratori disponibili a mettere su questi compiti, invece di dover concentrarsi sulla soddisfazione delle esigenze della linea di produzione.

Le aziende di solito misurano l'efficienza del lavoro a fini interni e non possono discutere in rapporti e documenti depositati esterni meno che non diventi direttamente ad una questione di interesse per tali documenti. In alcuni casi, un consulente terzo svolge questa valutazione nell'ambito di una valutazione complessiva di un business. Consulenti possono aiutare le aziende a migliorare l'efficienza complessiva e la qualità portando una nuova prospettiva al posto di lavoro.

  • Le aziende con i lavoratori affaticati o privati ​​dei diritti civili hanno scarsa efficienza del lavoro.