Qual è il corpo vertebrale?

Le vertebre sono le ossa che compongono la colonna vertebrale in esseri umani e altri vertebrati. Il corpo umano ha 33 vertebre, 24 dei quali costituiscono la spina dorsale. Il corpo vertebrale è la più grande parte di ogni vertebra. Si tratta di una struttura ossea di spessore che fornisce la resistenza alla colonna vertebrale e protezione per il midollo spinale.

Il corpo vertebrale si presenta come un cilindro corto, se la forma varia leggermente a seconda di dove si trova. Vi sono sette vertebre cervicali che compongono il collo. La prima vertebra cervicale, chiamato l'atlante, non dispone di un corpo vertebrale. Ha la forma di un anello ossea che ruota intorno alla seconda vertebra cervicale, chiamato asse, dando collo la possibilità di ruotare. I corpi dei rimanenti sei vertebre cervicali sono più allungate poi quelli del resto della colonna vertebrale.

Il 12 vertebre toraciche si trovano nella parte posteriore media e superiore. Questa zona della colonna vertebrale è attaccata alla gabbia toracica e ha molto poco movimento. Il corpo di queste vertebre è inferiore a quella di una vertebra cervicale, e più sottile di quello trovato nella regione lombare.

I cinque corpi vertebrali lombari trovate nella parte bassa della schiena sono più grandi e più spessi di quelli situati nelle regioni cervicale e toracica. Questa dimensione maggiore è necessaria per accogliere il peso del carico e la pressione esercitata contro la parte inferiore della schiena. Queste ossa sono progettati per flessione e l'estensione, ma non per la rotazione. La regione lombare porta la maggior parte del peso del corpo, ed è la zona primaria per dolore alla schiena.

Un anello ossea è attaccato ad ogni corpo vertebrale, e quando le vertebre sono impilati insieme, formano una colonna cava per il midollo spinale di passare attraverso. Il corpo vertebrale è posizionato all'esterno della colonna vertebrale che dà protezione supplementare al cavo sensibile. Tra ogni vertebra è un cuscino morbido chiamato un disco intervertebrale che opera come ammortizzatore e protegge le ossa da sfregamento contro l'altro.

Il corpo vertebrale è una struttura portante e nel tempo possono sviluppare una frattura da compressione. Questo è particolarmente vero nelle donne in post-menopausa o pazienti affetti da osteoporosi, una condizione che provoca le ossa a densità sottile o allentato. Anche se meno comuni, fratture da compressione possono verificarsi anche a seguito di un incidente traumatico come una caduta. I sintomi includono dolore, formicolio nervo o pizzicotti e la curvatura della colonna vertebrale. La diagnosi è di solito confermata con una radiografia.

Una frattura da compressione di solito guarisce in otto a dieci settimane, e il trattamento comporta in genere il controllo del dolore e affrontare la causa della frattura. Se la condizione è il risultato di osteoporosi, è molto probabile che il paziente subirà più fratture. In tali casi, il trattamento affronta la perdita di densità ossea e comprende farmaci, calcio ed esercizio. Se il dolore è grave, una procedura chirurgica nota come vertebroplastica può essere raccomandato. Vertebroplastica comporta l'iniezione di cemento nel corpo vertebrale per stabilizzare la frattura e aumentare la densità della zona interessata.

  • Una frattura da compressione di solito guarisce in otto a dieci settimane.
  • Il corpo umano ha 33 vertebre, e la colonna vertebrale è composto da 24 di essi.
  • Le fratture del corpo vertebrale sono generalmente confermate con raggi-X.
  • Donne asiatiche-americane sono ad alto rischio di sviluppare l'osteoporosi.
  • La regione lombare porta la maggior parte del peso del corpo ed è la zona primaria per dolore alla schiena.