Qual è il Congressional Research Service?

Il Congressional Research Service è un'agenzia nonpartisan all'interno ramo legislativo del governo degli Stati Uniti, che fornisce informazioni sulle questioni o in crescita di interesse nazionale per i membri del Congresso e dei comitati. Armati di informazioni dettagliate, precise e obiettive, legislatori sono meglio attrezzati per prendere decisioni razionali con le migliori possibilità di successo. Le informazioni fornite dal Congressional Research Service viene utilizzato in ogni fase della legislazione, a partire dalla fase concettuale iniziale che precede la prima bozza di un disegno di legge, attraverso audizioni e dibattiti e anche durante la sorveglianza e l'analisi della legislazione vigente.

Nel 1914, due membri del Congresso da Wisconsin, il senatore Robert LaFollette e rappresentante John M. Nelson, presentate legislazione chiamare un ramo di ricerca della Biblioteca del Congresso per fornire le informazioni richieste dai membri del Congresso. Tale proposta si basava sui successi di analoghe iniziative del New York e Wisconsin biblioteche statali. Ai sensi della legge Riorganizzazione legislativo del 1946, questo ramo è stato chiamato il servizio di riferimento legislativo e stato accusato di controllo, infatti, la ricerca e l'analisi dei documenti e pubblicazioni creati da organizzazioni governative e il settore privato.

Con il passare della legge riordino legislativo del 1970, il Servizio di riferimento legislativo è stato rinominato il Congressional Research Service. Uno spostamento di enfasi è venuto con il nome. Ai sensi della legge, l'accento è stato posto sulla analisi e ricerche direttamente correlato al processo legislativo. L'atto ha anche chiesto alti livelli di cooperazione con il Congressional Budget Office e il Government Accountability Office.

Rapporti del Servizio ricerche del Congresso sono prodotti con una serie di principi di base in mente. Questi principi - riservatezza, tempestività, precisione, obiettività ed equilibrio - garantire che le relazioni sono fonti affidabili di informazioni, non attrezzi partigiane. Raccomandazioni politiche non sono incluse in questi rapporti, ed è fatto ogni sforzo per rimanere al di sopra della politica di partito. Ad esempio, in circostanze normali, risorse Congressional Research Service non sono usati per studiare i membri seduti o ex del Congresso.

Nonostante le ripetute richieste di cosiddette "leggi sole" nel corso degli anni, le relazioni prodotte dal Congressional Research Service non sono apertamente a disposizione del pubblico. I membri del pubblico interessato a leggere uno di questi rapporti in genere devono presentare una richiesta di un membro del Congresso per quella specifica relazione. In alcuni casi, i rapporti rilasciati in precedenza potrebbero essere disponibili da altre fonti, come ad esempio la vendita da un venditore privato o come pubblicazione on-line. Molti rapporti contengono informazioni confidenziali e non sono disponibili al pubblico.

  • Il Congressional Research Service fornisce informazioni ai comitati del Congresso e membri.