Perché c'è tanta povertà in Haiti?

Alcune delle cause della povertà nel paese occidentale indiano di Haiti comprendono la mancanza di opportunità di istruzione e di lavoro. Haiti è comunemente considerato come il paese più povero dell'emisfero occidentale. Anche se un piccolo gruppo di elite di haitiani sono estremamente ricchi, circa l'80 per cento del paese vive in condizioni di estrema povertà e fare affidamento sugli aiuti alimentari internazionali. Governo corrotto, condizioni antigieniche, e il degrado del terreno sono state comuni in Haiti da anni. Un terremoto che ha distrutto la sua capitale, Port-au-Prince, il 12 gennaio 2010, ha amplificato la povertà lì.

Anche se la povertà di Haiti è presente da quasi due secoli, alcuni potrebbero considerare la cultura e la storia del paese di essere molto ricco. Mentre sotto il dominio francese nel 1700, Haiti ha rappresentato circa un quarto del prodotto nazionale lordo della Francia. Gli storici a volte dicono che la devastazione di Haiti vissuto durante la guerra per l'indipendenza dalla schiavitù Francese nel 1804 contribuisce ancora del paese povertà oggi.

Haiti è stato il primo paese del continente americano ad abolire la schiavitù. Tuttavia il governo francese tenuto Haiti a pagare 150 milioni di franchi prima che potessero riconoscere l'indipendenza del paese. Piuttosto che rischiare un blocco commerciale da nazioni che schiavi ancora detenuti, compresi gli Stati Uniti, Haiti, infine pagato l'indennità in pieno nel 1947. Questo pagamento, insieme a relazioni commerciali con molti paesi in fase di stallo, lasciato Haiti profondamente in debito con un'economia estremamente storpio .

Dopo la rivoluzione, il popolo haitiano eletto a liberalizzare proprietà della terra invece di tornare al sistema di piantagione di zucchero operato dai francesi. Anche se non più schiavi e ora in grado di possedere la terra singolarmente, i piccoli contadini avevano ridotto il potere di guadagno a causa di operazioni inefficienti. Alcuni esperti ritengono che questo atteggiamento individualista, che dura oggi, potrebbe essere incoraggiante la povertà in Haiti per continuare.

Nel corso degli anni, regimi corrotti governato con la violenza e immersi molti haitiani in ulteriore povertà. Francois "Papa Doc" e suo figlio, Jean-Claude "Baby Doc" Duvalier, che ha governato il paese dal 1957 fino al 1986, si stima di aver ucciso 30.000 haitiani, represso l'economia e probabilmente causato molti professionisti istruiti a lasciare Haiti. Il Dualiers e il loro successore, Jean-Bertrand Aristide, potrebbero aver reso il paese così politicamente ed economicamente instabile che gli investimenti internazionali è diventato in gran parte non disponibili. Nel 2006, una forza delle Nazioni Unite è stato inviato ad Haiti per mantenere l'ordine, anche se il traffico di droga, il crimine violento, e approfondita rimangono povertà.

Il lavoratore medio haitiana guadagna meno di $ 70 dollari (USD) al mese, e la maggioranza vive con l'equivalente di $ 1 o $ 2 dollari al giorno. L'aspettativa di vita in Haiti è di 52 anni e circa il 10 per cento dei bambini non nati muoiono prima dell'età 4. Più della metà del paese è analfabeta, e la manodopera qualificata è spesso scarsa. Infrastrutture, come strade, la tecnologia, e le fonti di energia, che sono in genere necessari per sostenere lo sviluppo economico, non sono ampiamente stabilita in Haiti.

La maggior parte degli haitiani non possono avere accesso all'acqua pulita acqua potabile, servizi igienico-sanitari, e l'elettricità. Fonti d'acqua di sicurezza sono disponibili solo i ricchi haitiani, e molti dei poveri muoiono velenosi, carichi di batteri acqua e malattie correlate. Si stima che Haiti usa meno dell'8 per cento delle sue risorse idriche rinnovabili, e solo circa il 13 per cento dei suoi cittadini hanno accesso all'elettricità, che è necessario per pulire e spostare l'acqua in tutto il paese. Haiti ha solo tre piccole centrali termiche e raffinerie, quindi deve fare affidamento su petrolio importato.

Foresta, barriera corallina, e il degrado del suolo potrebbe anche aggiungere alla povertà di Haiti. La principale fonte di energia in Haiti proviene da abbattere alberi in modo che il legno può essere bruciato, con conseguente terreni disboscati. Con gli alberi distrutti, il terreno è diventato pericolosamente eroso, e colate di fango sono tipici. Alcuni del suolo ha lavato in mare e danneggiato le barriere coralline. Terreni disboscati non può resistere alle tempeste tropicali che spesso hanno colpito il paese.

  • Opportunità di istruzione limitata è al contempo causa ed effetto della povertà continua ad Haiti.
  • Cattive condizioni di vita spesso contribuiscono alla povertà.
  • Corruzione politica e la corruzione sono spesso citati come principali cause della povertà nelle nazioni più povere.
  • Almeno il 10% dei bambini che nascono in Haiti muore prima dei 4 anni.