Making Sense of Hebrew Syntax

La sintassi (la disposizione delle parole per fare frasi), o Tachbir (birra tahch-), di una frase in ebraico è molto diversa dall'inglese. Dai un'occhiata alle basi di ordine delle parole - quello che la sintassi si presenta come in inglese, e in che modo l'ebraico è diversa. Scoprirete inoltre come dire che c'è e non c'è, perché se si può usare questa semplice costruzione della frase, si può dire molto - basta collegare il sostantivo di vostra scelta, e sarete di lingua ebraica!

Mettere le frasi in ordine

Quando leggete o sentite frasi ebraico moderno, si potrebbe pensare che stanno stranamente costruito rispetto a inglese o qualunque altra lingua europea. In inglese, tanto dipende ordine delle parole. In ebraico, invece, meno dipende ordine delle parole. Ad esempio, in ebraico si potrebbe dire una delle seguenti:

  • Memshalah Chadashah Kamah (mehm- shah- lah chah-dah- shah kah- mah; Letteralmente: nuovo governo si pone)
  • Kamah Memshalah Chadashah (kah- mah mehm- shah -lah chah-dah- shah; Letteralmente: nasce il governo nuovo).

Entrambe queste frasi significano la stessa cosa: un nuovo governo si alza. L'ordine delle parole non influenza il significato.

Guardate un altro esempio in inglese. "Mollie baciò Harry" non è lo stesso di "Harry baciò Mollie", è vero? Certamente non a Mollie - o per quella materia, a Harry.

In ebraico, a volte un verbo, soprattutto uno senza un oggetto, viene prima il suo soggetto, e non dopo come in inglese. In determinate condizioni, è possibile identificare l'oggetto diretto (persona o cosa agito su, al contrario di persona o cosa che fa la recitazione) perché la parola Et (EHT) precede l'oggetto diretto.

Sai che era Mollie che ha fatto la bacia se si dice:

  • Mollie Nishkah Et Fred (moh -lee neesh- Kah eht fred; Letteralmente: Mollie baciato Fred)
  • Mollie Et Fred Nishkah (moh -lee eht fred neesh- Kah; Letteralmente: Mollie Fred baciato)
  • Et Fred Nishkah Mollie (eht fred neesh- Kah moh -lee; Fred [è] baciato [da] Mollie.)

Queste frasi, nonostante il loro diverso ordine delle parole, tutto significano essenzialmente la stessa cosa: Mollie baciato Fred.

Per dire ci sia o non ci sono, usare la parola Yesh (yehsh) prima del sostantivo cui si desidera parlare about.To dire che non ci sia o non ci sono, usare la parola Ayn (ayn) prima del sostantivo. Per esempio:

  • Yesh Bananot (yehsh bah- nah -noht;. Ci sono le banane).
  • Ayn Bananot (Ayn bah- nah -noht;). Non ci sono le banane).

Ora, scegliere un sostantivo, qualsiasi nome, e mettere un Yesh o Ayn di fronte ad essa. Sarete lingua ebraica!

Interrogativo

Quando si effettua una domanda, non si cambia l'ordine delle parole come in inglese. È possibile fare una domanda in diversi modi. Il primo è semplicemente prendendo una dichiarazione e mettere un punto interrogativo nella tua voce (alzando la voce alla fine della frase.) Così, quando gli viene chiesto con la corretta intonazione, questa affermazione può essere una domanda: Yesh Chalav BaMakrer? (Yesh chah- lahv bah-Mahk -rehr;?? C'è il latte nel frigorifero)

Un altro modo per trasformare questa affermazione in una domanda è l'aggiunta della parola Nachon (nah -chohn, corretto) alla fine dell'istruzione. In grammatica-parlare, questa parola è chiamato tag. ? Ad esempio: Yesh Chalav BaMakrer, Nachon (yehsh chah- lahv bah-Mahk -rehr, Näh- chohn, c'è il latte nel frigorifero, giusto??)

Ancora un altro modo per trasformare una dichiarazione in questione è quello di aggiungere la parola domanda, Ha'im (hah- EEM) di fronte alla sentenza. Per esempio:? Ha'im Yesh Chalav BaMakrer (hah -eem yehsh chah- lahv bah-Mahk -rehr, c'è il latte nel frigorifero?) Questa ultima opzione è l'opzione più formale, in modo da non sentire spesso.

Mentre l'ebraico è diversa da inglese in che don'tneed capovolgere l'ordine in una dichiarazione al fine di renderla una domanda, la flessibilità parola ordine di ebraico permette l'oratore a sottolineare una particolare parte della frase mettendolo all'inizio .

Ad esempio, se qualcuno ha appena detto non ci sono le fragole in frigo, si può chiedere: Bananot Yesh (bah-Näh- noht yesh; Letteralmente: banane ci sono ?; ma ci sono le banane?), O, si potrebbe anche chiedere: ? Bananot Ayn bah-Näh- noht EHN ?; Letteralmente: banane non ci sono, non ci sono le banane)??