La Costituzione degli Stati Uniti Quattordicesimo Emendamento

Il Quattordicesimo Emendamento, ratificato nel 1868, è uno dei più importanti - e uno dei più controversi - parti della Costituzione. Si tratta di una modifica carnoso, si occupano di alcuni temi piuttosto pesanti. Questi includono:

  • La definizione di cittadinanza
  • L'obbligo degli Stati di sostenere i privilegi e le immunità dei cittadini degli Stati Uniti
  • Due processo
  • L'obbligo degli stati di non negare "uguale protezione delle leggi"
  • Come viene calcolata la rappresentanza al Congresso
  • Decadenza del mandato
  • Negazione di qualsiasi obbligo di risarcire gli ex proprietari di schiavi per l'emancipazione dei loro schiavi

Definizione cittadinanza sotto il Quattordicesimo Emendamento

La prima clausola della sezione 1 del Quattordicesimo Emendamento definisce la cittadinanza:

Tutte le persone nate o naturalizzate negli Stati Uniti, e soggette alla giurisdizione della stessa, sono cittadini degli Stati Uniti e dello Stato in cui risiedono.

La definizione sembra piuttosto semplice, ma non lo è. Ecco perché:

  • Cittadinanza degli Stati Uniti si basa sul diritto di nascita piuttosto che sul "diritto di sangue." Cittadinanza Birthright significa che la cittadinanza dipende da dove una persona è nata piuttosto che i suoi genitori sono.

    La base primogenitura della cittadinanza statunitense è stata confermata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti nel 1898. La sentenza è stata fatta nel caso di Wong Kim Ark, che è nato negli Stati Uniti da genitori non cittadino cinese. Il giudice ha deciso che era un cittadino americano, anche se i suoi genitori non erano.

    Chief Justice Melville Fuller nel suo parere dissenziente nel caso di Wong ha messo il dito su un problema con la regola primogenitura: «Non è ragionevole concludere che 'cittadino nato naturale' applicato a tutti nati all'interno del tratto geografica conosciuta come gli Stati Uniti, a prescindere circostanze; e che i figli di stranieri, succedendo a nascere a loro mentre passa attraverso il paese. . . erano eleggibili alla presidenza, mentre i bambini dei nostri cittadini, nati all'estero, non lo erano. "

  • La definizione di cittadinanza nel Quattordicesimo Emendamento è molto diverso da quello che sarebbe stato nel momento in cui la Carta dei Diritti è stato ratificato nel 1791. Allora, non tutti che è nato negli Stati Uniti "e soggetto alla giurisdizione dello stesso" era un cittadino, perché gli schiavi non sono stati riconosciuti come cittadini, anche se la maggior parte di loro era nato negli Stati Uniti.

Questa definizione di cittadinanza contiene un duplice test. Per essere un cittadino bisogna essere "nate o naturalizzate negli Stati Uniti" e vediamo come le pentole che in pratica "soggetti alla stessa giurisdizione.":

  • I figli di cittadini degli Stati Uniti sono automaticamente cittadini se sono nati negli Stati Uniti.
  • Le leggi approvate dal Congresso hanno anche dato la cittadinanza automatica degli Stati Uniti per i bambini nati al di fuori degli Stati Uniti, a condizione che almeno uno dei genitori è un cittadino americano - anche se sono nati fuori dal matrimonio. (Condizioni precise variano a seconda delle date di nascita dei figli in questione.)
  • Qualsiasi minori di 18 anni che è stato adottato da un cittadino statunitense ottiene immediatamente la cittadinanza in arrivo negli Stati Uniti ai sensi della legge Child cittadinanza del 2000.
  • I figli di stranieri che si trovano legalmente negli Stati Uniti sono automaticamente cittadini americani - a condizione che i bambini sono nati negli Stati Uniti.
  • E i figli dei clandestini? La legge è chiara su questo punto. Tutti i bambini nati negli Stati Uniti sono cittadini statunitensi, a prescindere dallo status giuridico dei genitori. Ma questa legge non è universalmente popolare tra gli americani.
  • Da dove viene "soggetti alla giurisdizione dello stesso" entrare? Tale disposizione esclude i figli di diplomatici stranieri di diventare cittadini degli Stati Uniti, anche se sono nati negli Stati Uniti. Non diplomatici stranieri ei loro figli devono obbedire alle leggi degli Stati Uniti mentre sono negli Stati Uniti? No. La miglior prova della loro posizione privilegiata è la montagna di parcheggio e di accelerare i biglietti che i diplomatici e le loro famiglie sono autorizzati a ignorare ogni anno.

Che dire di cittadini infedeli? Possono essere spogliati della loro cittadinanza per il fatto che essi hanno respinto la giurisdizione degli Stati Uniti? No. Nel 2004, la Corte Suprema degli Stati Uniti sentito un caso di Yaser Hamdi. Hamdi è stato presumibilmente combattendo dalla parte dei talebani quando è stato catturato in Afghanistan nel 2001.

Potrebbe il governo degli Stati Uniti lo tenere a Guantanamo Bay e negargli un giusto processo come un "combattente nemico illegale"? No, ha detto che la Corte Suprema, perché era un cittadino americano. Nato negli Stati Uniti e cresciuto in Arabia Saudita, di cui è stato anche un cittadino. Di fronte a un muro di mattoni giudiziaria, il governo degli Stati Uniti ha fatto un accordo con Hamdi. In cambio della sua liberazione, Hamdi ha dato la sua cittadinanza statunitense e ha promesso di vivere permanentemente in Arabia Saudita.