In genetica, cosa è complementazione?

Lo studio dei cambiamenti cellulari, o mutazioni, è un'area di ricerca privilegiata nel campo della genetica. Un settore di interesse per gli scienziati riguarda come un organismo in grado di superare le anomalie genetiche di mantenere la versione normalizzata di un tratto. Test di complementazione possono affrontare questo problema studiando organismi con mutazioni genetiche e la loro prole. Se un tratto progenie è espressa normalmente anche in presenza di mutazioni genetiche note, allora la relazione genetica è detto essere complementari.

Per comprendere complementazione, certi termini genetici devono innanzitutto essere definiti. Espressioni geniche sono al livello più elementare di complementazione, e geni sono piccole unità all'interno di un organismo che detengono e trasmettere tratti. Essi sono costituiti da acido desossiribonucleico (DNA) e l'acido ribonucleico (RNA). Le diverse forme di un gene sono noti come alleli, e ogni gene è memorizzato su strutture di DNA chiamate cromosomi. Un gene può essere espresso in forma di simboli letterali chiamati genotipi, ma la sua vera espressione fisica nella forma di un tratto - come gli occhi azzurri - è chiamata fenotipo.

Poiché la maggior parte degli organismi hanno due set di cromosomi, ogni tratto di solito un gene in ogni cromosoma. Quando gli alleli dei due geni sono uguali, l'espressione viene fatto riferimento come omozigote. Se, tuttavia, gli alleli del gene sui cromosomi sono differenti, una eterozigoti risultati espressione.

Gli scienziati ritengono complementazione quando si studia le mutazioni genetiche. Queste anomalie sorgono quando una trasformazione avviene all'interno del DNA. Possono verificarsi a causa di fattori ambientali o da errori o processi cellulari. Le mutazioni tendono ad essere recessiva - o meno comune e influente - piuttosto che dominante. Quando un fenotipo o espressione fisica, è parte del normale medio anziché un'espressione mutato, è noto come un fenotipo wild-type.

Complementation risultati quando una cellula o organismo comprende una espressione genetica normale anche se è il prodotto di due mutazioni note. Ad esempio, nelle specie mosca della frutta, la maggior parte mosche hanno occhi rossi. Mutanti, tuttavia, hanno occhi bianchi. Se la prole di due mosche di frutta bianca dagli occhi possiede occhi rossi, quindi la prole probabilmente aveva le caratteristiche genetiche complementari.

Tali conclusioni si possono trarre per le mutazioni sono caratteri recessivi che richiedono due differenti contributi recessive. Se una mutazione avviene su geni differenti, allora le versioni dominanti del gene proprio organismo potrebbero sostituisce la versione del gene recessivo seconda dell'organismo. Questo produce un fenotipo normale.

Ricercatori genetici trovano utilità nel test di complementazione perché complemento DNA e la sequenza complementare può aiutare a determinare se mutazioni specifiche sorgono su un gene, e quali geni sono responsabili per la mutazione. Questi test combinano due celle con la stessa mutazione espressa insieme tramite un recettore complemento. Come indicato, gli scienziati quindi studiare se le cellule producono una prole che ha anche la mutazione in questione. Un non-complementazione trovare avvisa ricercatori che la mutazione probabilmente si verifica lo stesso gene in entrambi i microrganismi. Se, tuttavia, la prole ha abolito la mutazione, allora l'anomalia è probabilmente avvenuto su due geni diversi.

  • I cromosomi memorizzano l'acido desossiribonucleico (DNA) che contiene il codice genetico di una persona.