Cosa è successo a Bear Stearns?

Il destino della società Bear Stearns negli Stati Uniti durante la crisi dei mutui subprime ha innescato una grande quantità di commenti pubblici e preoccupazione. Nel corso di un mese, il valore delle azioni della società è sceso da circa $ 100 dollari (USD) a $ 2 dollari, in un rapido declino, e la società temeva che avrebbe dovuto avviare un procedimento di fallimento prima che fosse acquisita da JPMorgan Chase il 16 marzo 2008. Cosa è successo a Bear Stearns è successo molto velocemente, ed era piuttosto devastante, che porta le persone a credere che l'economia americana era in guai seri.

Bear Stearns and Company, Inc. è stata fondata nel 1923 alle azioni commerciali. Entro il 2007, Bear Stearns ha avuto un numero di sportelli tra cui diversi hedge fund, e si trattava di una società incredibilmente popolare e di successo, con valori azionari a volte quasi fino a $ 200 USD per azione. La società è stata valutata in miliardi, che impiegano circa 14.000 persone.

Problemi a Bear Stearns ha iniziato nel 2007, quando la società ha annunciato piani per quota un prestito ad uno dei suoi rami di investimento ad alto rischio. L'azienda ha preso accordi con diverse altre imprese di investimento a galleggiare il prestito, con le obbligazioni di debito collateralizzate che si è rivelato essere sottovalutato. Di conseguenza, gli azionisti sono diventati a disagio per la liquidità della società, e molti hanno tentato di ritirare i loro investimenti, tentando di fuggire prima di prendere una perdita importante; alcuni investitori finito per prendere pesanti perdite in ogni caso, scatenando una querela nel mese di agosto 2007.

Gli avvocati incaricati della tuta hanno affermato che Bear Stearns aveva ingannato gli investitori; in pochi giorni, il co-presidente si era dimesso, e la fede in Bear Stearns è stata gravemente scossa. Nel momento in cui l'impresa disperato bisogno di liquidità per gestire i suoi problemi finanziari crescenti, gli investitori erano in fuga, causando un forte ribasso dei profitti che ha provocato un downgrade della società sul Standard & Poor di quotazione.

Nel marzo del 2008, è diventato evidente che Bear Stearns era in guai seri. Il 14 marzo, JPMorgan e la Federal Reserve Bank di New York hanno deciso di estendere un prestito temporaneo per la società, provocando una grande quantità di commenti pubblici. Molti critici hanno sottolineato che alcuni dirigenti di Bear Stearns non erano nemmeno presenti per l'affare, suggerendo che questi individui non hanno preso sul serio la questione. Il 16 marzo, Bear Stearns ha fatto un accordo di fusione con JPMorgan Chase, permettendo Chase di acquisire l'azienda in un magazzino di swap. L'annuncio che il titolo Bear Stearns è stato valutato a soli 2 dollari USA una quota era uno shock, anche per le persone che avevano seguito la questione.

Il destino di Bear Stearns illustra gli effetti di vasta portata della crisi dei mutui subprime, e il pericolo di prestiti ad alto rischio e gli investimenti. Ha causato la Federal Reserve di ripensare diverse politiche chiave, e ha portato a un accordo generale che la regolamentazione del mercato finanziario necessario da regolare seriamente per far fronte con il volto mutevole del mercato. Molte di queste norme risalgono al 20esimo secolo, un tempo molto diverso nel mondo degli investimenti e gestione patrimoniale.

  • L'eredità di Bear Stearns ha portato la Federal Reserve a ripensare alcune delle sue politiche chiave.