Commodities Energia: investire nelle raffinerie di petrolio greggio

La merce greggio di per sé non ha molte applicazioni utili - ha bisogno di essere raffinato in prodotti di consumo come la benzina e il carburante degli aerei. Le raffinerie sono un anello fondamentale della catena di approvvigionamento di petrolio greggio, perché, dopo il petrolio greggio è scoperto, che l'olio deve essere trasformato in prodotti prima di essere inviati ai consumatori.

Ecco alcuni dei prodotti raffinerie derivano raffinazione di petrolio grezzo:

  • Asfalto
  • Automotive olio lubrificante
  • Gasolio
  • Benzina
  • Olio combustibile (commerciale e residenziale)
  • Jet fuel (l'aviazione militare e commerciale)
  • Cherosene
  • Petrolchimico
  • Propano

Data l'importanza di questi prodotti derivati, si può immaginare che si può fare un sacco di soldi investire nelle raffinerie. Hai bisogno di guardare a tre criteri se si considera l'investimento in aziende che operano raffinerie:

  • Velocità Raffineria: La capacità di raffinazione di petrolio grezzo in un dato periodo di tempo, generalmente espresso in botti
  • Produzione Raffineria: La produzione effettiva di petrolio greggio, come l'olio di benzina e riscaldamento
  • Utilizzo Raffineria: La differenza tra la capacità di produzione, la produttività, e ciò che è effettivamente prodotto

Potete trovare queste informazioni nelle relazioni annuali o trimestrali di una società.

Commodities Energia: investire nelle raffinerie di petrolio greggio

Il più grande raffineria degli Stati Uniti si trova a Baytown, Texas, ed è gestito byExxonMobil. Ha una capacità di raffinazione di 557.000 barili al giorno. La maggior parte delle principali compagnie petrolifere integrate hanno una grande capacità di raffinazione. Questi includono alcune delle major, come ExxonMobil e BP. Un modo per ottenere l'esposizione allo spazio di raffinazione è quello di investire in queste grandi aziende.

Un altro, più diretto, modo di trarre profitto dall'attività di raffinazione è quello di investire nelle raffinerie indipendenti. Il nome marquee in questa zona è una società denominata La Valero Energy Corporation (NYSE: VLO). Valero è la più grande azienda di raffinazione indipendente in Nord America.

Valero è bello perché, se si vuole giocare la carta della raffineria, ti dà uno dei modi più diretti per farlo. Le grandi imprese integrate sono un buon gioco, ma sono così grandi che non si ottiene lo stesso tipo di esposizione diretta si fa da Valero.

Sebbene Valero è il Golia nello spazio raffineria, un certo numero di aziende più piccole propone un sacco di valore. Date un'occhiata a un paio di queste aziende:

  • Sunoco Inc. (NYSE: SUN): Sunoco è il secondo operatore del settore in termini di throughput totale di raffineria. Si affina circa 1 milione di barili di greggio al giorno in prodotti raffinati, che distribuisce principalmente negli Stati Uniti orientali.
  • Tesoro Corp. (NYSE: TSO): Tesoro, con sede a San Antonio, in Texas, è uno dei raffinatori leader nel midcontinental e Stati Uniti occidentali. Le raffinerie trasformano petrolio greggio in benzina che è distribuito attraverso una rete di circa 500 punti vendita in Stati Uniti occidentali. Questa opzione è un buon gioco regionale.

I raffinatori operano in un settore estremamente ciclico, che pone un rischio di investimento intrinseco che favorisce solo gli operatori più esperti. Raffinatori indipendenti devono acquistare la materia prima - petrolio greggio - a prezzi di mercato e devono rivendere il prodotto finito - benzina, gasolio da riscaldamento, e così via - a prezzi di mercato.

Tuttavia, molte major operano anche Raffinerie interne che competono aggressivamente con gli indipendenti; mentre gli indipendenti devono acquistare la materia prima a prezzi di mercato, tuttavia, le raffinerie interne spesso ottenere petrolio a prezzi sovvenzionati. Questa dinamica di mercato rende estremamente difficile per gli indipendenti di competere su un piano di parità con le major. Tenetelo a mente, come si sta analizzando raffinatori indipendenti.

L'Energy Information Administration compila i dati su tutte le raffinerie statunitensi.