Come utilizzare rabbia in modo costruttivo sul posto di lavoro per trovare la felicità

Essere arrabbiati nei luoghi di lavoro di solito si traduce in lavoratori infelici, non quelli felici. Non è la rabbia che si mette nei guai sul lavoro; è come esprimere la vostra rabbia. Charlie usa la sua rabbia distruttiva ogni volta che viene frustrato al suo segretario. Lui urla di lei, lei rimprovera, e sbatte il pugno sulla sua scrivania.

Elaine utilizza un approccio più costruttivo alla rabbia. Chiede il suo segretario di venire nel suo ufficio in modo che quello che ha da dire a lei non sarà in vista del pubblico. Lei inizia raccontando la giovane donna che, per la maggior parte, lei è soddisfatta del suo rendimento professionale, ma in questo caso particolare si ritrova estremamente irritato da un errore che il segretario ha fatto.

A differenza di Charlie, che vuole solo per sfogare la sua frustrazione, l'obiettivo di Elaine è quello di usare la sua rabbia in modo strategico per ridurre gli errori futuri.

Se tu fossi il segretario, che si vorrebbe lavorare per?

Per poter utilizzare la rabbia in modo costruttivo, è necessario prima di decidere dove volete che il vostro rabbia a prendere te. Se sei Charlie, invece si è di staccare la spina. Elaine, d'altra parte, vuole migliorare la sua relazione con la sua segretaria - dopo tutto, buon aiuto è difficile da trovare!

Fase 1: Pensare a come si vuole sentire dopo

Molte persone credono che esprimere la rabbia in qualche modo scandaloso allevia la tensione e lascia sentirsi meglio dopo. Ironia della sorte, nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Psicologo James Averill presso l'Università del Massachusetts, che ha dedicato la sua intera carriera per capire la rabbia, ha chiesto un gran numero di persone come si sono sentiti dopo hanno ottenuto arrabbiato con qualcun altro.

Che ci crediate o no, la stragrande maggioranza sembrava schifo: Sixty-nove per cento sentiva ancora aggravato; Il 59 per cento si sentiva infelice; e, un terzo o più vergognavo, imbarazzato, colpevole, e ansioso. Solo uno su cinque ha riferito sentirsi soddisfatto, bene, o fiducioso dopo.

La spiegazione del perché la maggior parte delle persone si sentono male dopo aver espresso la nostra rabbia viene dalle motivazioni che avete per esprimerlo - in altre parole, che cosa speri di ottenere? Professor Averill trovato tre motivi che praticamente guidano ogni espressione di rabbia sono distruttivi:

  • La necessità di far valere la mia autorità o per migliorare la mia immagine - rabbia egoista o egocentrica.
  • La necessità di cercare vendetta - per tornare a un collega in qualche modo dannoso.
  • La necessità di sfogare la frustrazione repressa.

Se si sceglie di utilizzare la tua rabbia in modo costruttivo, in seguito non si sente:

  • Come in possesso di un rancore contro un collega
  • Totalmente giustificato continuare a non gradire l'altra persona
  • Defensive in situazioni sociali che coinvolgono l'altro dipendente
  • Vittime di quella persona
  • Come se si sta andando a esplodere in qualsiasi minuto
  • Pessimista di essere in grado di lavorare efficacemente con questa persona in futuro

Fase 2: Fare rabbia per il problema, non la persona

Il focus di rabbia di Charlie è il suo segretario, mentre la messa a fuoco di Elaine in su l'errore il segretario ha fatto. Questa è una distinzione fondamentale tra la rabbia costruttiva e distruttiva.

Attacchi personali far sentire le persone di sfida, indifferente, ferito, arrabbiato, e respinto - nessuno dei quali è favorevole a migliorare le prestazioni di lavoro.

Concentrarsi su ciò che si è arrabbiato per, non chi sei arrabbiato.

Passo 3: Guardate quello che c'è sotto la vostra rabbia

Questo passaggio è più facile di quanto si pensi. Perché? Poiché la fonte della vostra rabbia è si! La tua rabbia ha a che fare con le vostre aspettative, i vostri valori, ciò che richiedi ai tuoi colleghi, il vostro livello di tolleranza, e così via. Pensate di rabbia come uno specchio nel tuo cuore e l'anima. Charlie può essere arrabbiato con la sua segretaria per qualche difetto o imperfezione che non può tollerare in se stesso.

La prossima volta che vi trovate arrabbiato con qualcuno al lavoro, ponetevi questa domanda: Perché sono così arrabbiato - che cosa fa la mia rabbia dice di me Imparerete qualcosa su di te?.

Fase 4: Essere empatici

Pensate a come esprimere la vostra rabbia al lavoro e poi chiedetevi come vi sentireste e reagire se foste sul lato di ricezione di tale comportamento. Ti dà una prospettiva completamente diversa, non è vero? Questo punto di vista è quello che consente di utilizzare la rabbia in modo costruttivo.

La capacità di mettersi nei panni dell'altro dipendente si chiama empatia ed è disponibile in due forme:

  • Empatia mentale: Dr. Avery Weisman, uno psichiatra di fama dell'Università di Harvard, ha riassunto meglio descrivendo questo tipo di empatia come "avere rispetto per la irrazionalità di un'altra persona."
  • Empatia emotiva: La maggior parte delle persone hanno familiarità con questo tipo di empatia. E 'quando si sente realmente sentire l'altra persona. La loro tristezza ti rende triste. Il loro nervosismo ti rende nervoso. La loro infelicità rende infelice.

Uno è migliore rispetto agli altri - sono solo manifestazioni diverse della stessa cosa.

Fase 5: Impegnarsi in dare e prendere conversazione

Espressione rabbia costruttiva, come tutte le forme di comunicazione efficace, comporta un dialogo di due persone. Un monologo è quando si fa tutto il parlare, gridare, o lezioni e l'altra parte sta lì passivamente come manichino di un ventriloquo, solo parlando quando si lascia. La parte importante è la necessità di una conversazione equilibrata. In primo luogo si parla, poi si parla, e così via fino a raggiungere un punto di comprensione reciproca.

Passo 6: Guarda il tuo linguaggio del corpo

La maggior parte delle persone hanno reazioni alla rabbia degli altri ha a che fare con il comportamento non verbale. Qui ci sono alcuni tipi di linguaggio del corpo che chiaramente non segnalare espressione rabbia costruttiva:

  • Pugni chiusi
  • Dito puntato
  • Agitando la mano
  • Afferrando l'altra persona per un braccio
  • Braccia incrociate sul petto
  • Restringimento degli occhi
  • Abbagliante
  • Accigliato
  • Ad alta voce toccando le dita
  • Parlando rapidamente o ad alta voce
  • Eccessiva testa annuendo
  • Respirando pesantemente

Evitare questo tipo di linguaggio del corpo, se si vuole realizzare qualcosa di utile con la tua rabbia.