Come decifrare il significato di molecole, composti, e obbligazioni

Per capire la biologia, è necessario capire come gli atomi possono unirsi per formare composti o molecole. Entrambi molecole e composti sono tenuti insieme da legami.

Di tutti gli elementi della tavola periodica, esseri viventi utilizzano solo una manciata. I quattro elementi più comuni trovati in esseri viventi sono idrogeno, carbonio, azoto e ossigeno, i quali si trovano in aria, piante, e acqua. Poi, esistono molti altri elementi in piccole quantità negli organismi viventi, compresi sodio, magnesio, fosforo, zolfo, cloro, potassio e calcio. Questi elementi sono utilizzati in reazioni all'interno del corpo.

Elettroliti

Molto spesso, gli elementi come sodio, magnesio, cloro, potassio e calcio circolano nel corpo come elettroliti. Elettroliti sono sostanze che rilasciano ioni quando si rompono a parte in acqua. Quando nel "acqua" del corpo, sostanze come il cloruro di sodio (NaCl) rompono in ioni Na (+) e Cl (-), che poi vengono utilizzati in organi quali il cuore o in processi cellulari.

Ioni

Gli ioni sono particelle cariche - cioè, gli atomi con carica positiva o negativa. Ricordare che dentro atomi ci sono protoni (che sono positive) e neutroni (che sono neutro), nonché elettroni (che sono negativi) fuori di esso. Gli ioni sono positivi (+) quando hanno più protoni che elettroni; essi sono negativi (-) quando hanno più elettroni che protoni.

Molecole e composti

Quando gli atomi dello stesso elemento, essi formano molecole. I composti si formano quando molecole di due o più atomi sono uniti insieme. Per esempio, poiché l'acqua è una combinazione di due elementi differenti (idrogeno e ossigeno), si è considerato un composto. Un altro esempio di un composto è il glucosio, che combina diversi atomi di carbonio, idrogeno e ossigeno:

Come decifrare il significato di molecole, composti, e obbligazioni

Entrambi molecole e composti sono tenuti insieme da legami e legami possono essere sia ionica o covalente.

  • Legami ionici: legami ionici tengono atomi uniti in una reazione ionica. Reazioni ioniche si verificano quando gli ioni si combinano e gli atomi coinvolti perdere o guadagnare elettroni. Un semplice esempio di una reazione ionico è quella tra sodio Na (+) e cloro Cl (-) per formare sale da tavola.

    Na è il simbolo per l'sodio elemento e uno ione di sodio ha un protone di elettroni. Pertanto, è uno ione positivo con una carica "più 1". Ricordate che gli opposti si attraggono; così, uno ione con una carica positiva è naturalmente attratto da uno ione con carica negativa. Cl è il simbolo per il cloro elemento e lo ione cloruro è uno meno protonica di elettroni. Pertanto, è uno ione negativo con carica "meno 1".

    Quando lo ione sodio e cloruro di ioni si uniscono, un legame ionico si forma, e le cariche positive e negative su entrambi gli ioni sono bilanciate quando sodio "dà" un elettrone al cloro. Ecco perché il sale da tavola composto è scritto come NaCl, senza più o meno segni.

  • I legami covalenti: legami covalenti si formano quando gli atomi di condivisione di elettroni in una reazione covalente. Il termine covalence si riferisce al numero di coppie di elettroni che un atomo condivide con un altro atomo. Le coppie più elettroni che gli atomi quota, il più stabile che sono. E, avendo atomi stabili è una buona cosa. I legami che si formano tra gli atomi che condividono gli elettroni sono chiamati legami covalenti.