Come Commercio Commodities in contratti futures

Il mercato dei futures delle materie prime è diviso in due segmenti: uno che è regolamentato e un altro che è regolamentata. Trading nella parte regolamentata del mercato dei futures avviene attraverso apposite borse futures su materie prime, come il Consiglio di New York del Commercio (NYBOT) - ora parte della Intercontinental Exchange (ICE) - e il Chicago Mercantile Exchange (CME).

Trading nella parte regolamentata del mercato dei futures è fatto da singoli partiti al di fuori della competenza degli scambi. Questo è noto come il mercato o ver- t lui- c ounter (OTC).

Il mercato dei futures è l'opposto del mercato a pronti, spesso conosciuto come il mercato a pronti, perché le transazioni avvengono subito, o sul posto.

Un contratto futures è uno strumento finanziario altamente standardizzato in cui due parti stipulano un accordo per lo scambio di un titolo sottostante (come la soia, il palladio, o etanolo) ad un concordato-upon prezzo in un momento specifico in futuro - ed è per questo si chiama un contratto futures.

I contratti future, per definizione, commercio su designati commodity future scambi, come il London Metal Exchange (LME), o il Chicago Mercantile Exchange (CME). Gli scambi forniscono liquidità e trasparenza a tutti i partecipanti al mercato. Tuttavia, la struttura del mercato a termine è tale che solo circa il 20 per cento di attività sul mercato avviene in ambito scambio.

La stragrande maggioranza delle operazioni nei mercati dei futures si svolgono nel mercato OTC. Il mercato OTC di solito coinvolge due operatori di mercato che stabiliscono i termini dei loro contratti attraverso contratti forward. Forwards sono simili ai contratti a termine, salvo che commerciano nel mercato OTC e quindi consentire alle parti di venire con termini flessibili e individualizzati per i loro accordi .

In generale, il mercato OTC non è adatto agli investitori che cercano opportunità speculative perché consiste principalmente di grandi utenti commerciali (come le compagnie petrolifere e le compagnie aeree) che lo utilizzano esclusivamente a fini di copertura.

Nonostante il fatto che i contratti a termine sono stati progettati per ospitare la consegna di beni fisici, quali la consegna avviene raramente luogo perché lo scopo principale dei mercati a termine è quello di minimizzare i rischi e massimizzare i profitti.

Il mercato dei futures, a differenza del mercato a pronti o spot, non è destinato a servire lo scambio primario di commodity fisiche. Invece, è un mercato in cui acquirenti e venditori negoziare con l'altro a fini speculativi e di copertura. Dei miliardi di contratti negoziati su futures su materie prime borse ogni anno, solo il 2 per cento di questi contratti comportano la consegna fisica reale di una merce.

Nella terra di contratti a termine, sia il compratore che il venditore ha il diritto e l'obbligo di rispettare i termini del contratto. Questo processo funziona in modo diverso rispetto al regno di opzioni: Con le opzioni, l'acquirente ha il diritto ma non l'obbligo di esercitare l'opzione, e il venditore ha l'obbligo, ma non il diritto di adempiere i suoi obblighi contrattuali.