Ciò che è relativo parità di potere d'acquisto?

Relativa parità di potere d'acquisto è un concetto in cui si afferma che i tassi di inflazione delle singole nazioni hanno effetti sul potere d'acquisto di questi paesi. Secondo questa teoria, se un paese ha un tasso di inflazione superiore a quello di un altro paese, il paese con la valuta del tasso più elevato dovrebbe deprezzarsi al livello di altre valute. Se dovesse riuscire a farlo, non vi è possibilità di arbitraggio, che si verifica quando i commercianti prendono vantaggi di differenze di prezzo. Il concetto di relativa parità di potere d'acquisto, o RPPP, è legato all'idea simile di assoluta parità di potere d'acquisto, in cui si afferma che le differenze di prezzo tra i paesi dovrebbero essere riflessi assolutamente dal tasso di cambio tra di loro.

Gli scambi commerciali tra i paesi è uno degli aspetti più importanti dell'economia mondiale. Gli economisti studiano attentamente gli indici dei prezzi dei vari paesi in collaborazione con i valori di valuta di quelle nazioni come sono collegati gli uni agli altri. Sebbene non ci sia la valuta globale per collegare tutti i vari paesi, il concetto di potere d'acquisto prevede che un elemento dovrebbe costare sostanzialmente la stessa, non importa il paese in cui viene venduto. Relativa parità di potere d'acquisto prende il tasso di inflazione in considerazione quando si studia questa teoria.

Per capire relativa parità di potere d'acquisto, è fondamentale per capire il suo corollario, assoluta parità di potere d'acquisto, o APPP. APPP afferma che ogni differenza di prezzo di un elemento tra i paesi dovrebbe essere direttamente correlato al tasso di cambio tra tali paesi. Se i prezzi di un paese sono più bassi dopo i tassi di cambio sono considerati, i consumatori approfittano di tali prezzi più bassi. Questo sarebbe poi i prezzi di unità di questo paese alto, riequilibrio a APPP.

APPP non tiene conto del fatto che i tassi di inflazione possono essere diversi a seconda dei paesi coinvolti. Questo è dove RPPP entra in gioco, dal momento che i fattori questi tassi nell'equazione. Ad esempio, se il tasso di inflazione è di cinque per cento più alto di un paese A che nel Paese B, i prezzi in un paese A sarebbero cinque per cento più alto una volta i tassi di cambio sono stati figurati. Significa anche che la valuta del Paese A deve svalutare del cinque per cento rispetto alla valuta di un paese B, dal momento che l'inflazione svaluta valuta.

Mentre relativa parità di potere d'acquisto ha un senso in linea di principio, ci sono circostanze che possono influenzare la realtà delle situazioni di pricing. Eventuali ostacoli agli scambi tra due paesi specifici potrebbe gettare misurazioni RPPP fuori luogo. Inoltre, ogni economia che limita la concorrenza per i beni causerebbe parità di potere d'acquisto rispetto ad essere impreciso.