Che cosa sono i plasmidi?

Da molti batteri diversi, piccoli pezzi circolari di DNA possono essere trovati nel citoplasma. Questi cerchi DNA sono noti come plasmidi, e sono separati dal DNA cromosomico, o il DNA che porta i geni per le cellule batteriche. Diverse copie dei plasmidi sono spesso presenti contemporaneamente nella cellula batterica. Plasmidi giocano un ruolo molto importante in ingegneria genetica, in particolare la clonazione del gene.

Quando i geni vengono clonati, il processo avviene solitamente all'interno di batteri. Al fine di ottenere il gene che deve essere clonato nei batteri, un vettore è necessario. Un plasmide è quello che viene utilizzato come vettore, come si può passare facilmente da una cella all'altra.

Ci sono un certo numero di fasi coinvolte nella clonazione gene prima di inserire un plasmide in una cellula ospite. Innanzitutto, il gene che deve essere copiato deve essere isolata, come devono plasmidi che devono essere utilizzati come vettori. Una volta fatto questo, il gene deve essere inserito nel DNA plasmidico. Il plasmide viene quindi inserito nella cellula ospite batterica per la replica.

Per isolare plasmidi da cellule batteriche, le cellule devono essere inizialmente trattati con enzimi per abbattere le pareti cellulari dei batteri. Più grande è il DNA cromosomale separato dai plasmidi piccoli utilizzando una centrifuga. L'isolato DNA plasmidico è ora pronto per avere il gene inserito in esso.

I plasmidi sono costituiti da un cerchio a doppio filamento di DNA. Per inserire il gene desiderato, il DNA plasmide è tagliato con enzimi di restrizione. Questi enzimi tagliano il DNA in solo molto specifiche sequenze nucleotidiche. Una volta che il DNA plasmide è stato tagliato, sequenze linker vengono aggiunti alle estremità libere che sono correlate alle estremità del gene da inserire. Questo assicura che il gene si inserisce appunto nel plasmide.

Una volta che il gene è stato inserito nel plasmide, è ora pronto per essere inserito in un batterio vivente. Batteri replicano i loro plasmidi modo che una singola cellula può contenere molte copie. Ci possono essere fino a 200 copie di un singolo plasmide all'interno di un batterio. Se il plasmide viene introdotto in molte cellule batteriche, numero di copie del gene possono essere prodotti in tempi relativamente brevi, in particolare per quanto cellule batteriche replicare circa ogni 20 minuti.

Questo è il processo utilizzato per creare insulina umana. Il gene che codifica per l'insulina è stato isolato e inserito in un plasmide. Tutti i plasmidi contenenti il ​​gene dell'insulina sono stati poi introdotti in un batterio, dove sono stati replicati. I batteri poi continuato a replicarsi, così che molti milioni di cellule contenenti il ​​gene dell'insulina possono essere creati in un tempo molto breve. Questo gene clonato fornisce ora una fonte affidabile per l'insulina umana.

  • Tutti i plasmidi contenenti il ​​gene dell'insulina sono stati introdotti in un batterio, dove sono stati replicati.
  • Plasmidi hanno la capacità di replicarsi indipendentemente DNA cromosomico di una persona.