Che cosa sono etica organizzativa?

Etica organizzativi sono gli standard che riguardano il comportamento umano, promosso e aderito a da organizzazioni e imprese. Le norme cercano di quantificare e regolare i rapporti umani, nel tentativo di evitare comportamenti dannosi o danni all'organizzazione. Definire e gestire i valori di un gruppo collettivo di persone all'interno di un'organizzazione compone l'applicazione pratica di etica organizzativa.

Ci sono vari processi di un'organizzazione può utilizzare per la creazione di questi standard. Se le leggi di regolamentazione affrontare questioni etiche, allora questi requisiti sono spesso spiegati in dettaglio nelle norme etiche. Probabilmente saranno considerate aree etici e preoccupazioni che possono influire stakeholder dell'organizzazione. Le parti interessate possono comprendere azionisti, i clienti, i vicini, e quelli in catena di approvvigionamento della società.

Standard etici per un tentativo organizzazione di quantificare e definire i comportamenti che producono effetti benefici nell'organizzazione e nel campo dell'organizzazione di influenza, e di evitare comportamenti dannosi. L'approccio di un'organizzazione di etica può variare da laissez-faire di una metodologia altamente proattiva che enuncia specifiche aspettative comportamentali in dettaglio. In un approccio proattivo, l'organizzazione cerca di eliminare le zone d'ombra che possono causare cadute etiche.

Quando un'organizzazione adotta un approccio laissez-faire di etica, permette essenzialmente dipendenti e il management di prendere decisioni etiche per se stessi sulla base di un proprio giudizio e gli standard di moralità. Dal momento che i membri dell'organizzazione non possono collettivamente accordo su quale comportamento etico è, l'intero onere del rispetto etico è posto sull'individuo. Ci può essere poca o nessuna formazione etica per i dipendenti o la gestione. Le persone sono tenuti a fare la cosa giusta, ma la "cosa giusta" non è specificamente definita. Il problema di questo approccio è che ogni persona può avere un diverso modo di definire ciò che è etico e ciò che non lo è.

All'altro estremo, etica organizzativa possono essere definiti in modo estremamente dettagliato, specificando l'esatto comportamento etico previsto nelle relazioni. Ad esempio, un manuale dipendente potrebbe avere un elenco che definisce tali azioni etiche come mantenere la riservatezza del cliente, non diffondendo voci su altri dipendenti, e non utilizza mai per uso personale di proprietà dell'azienda. Si tratta di un approccio rispetto all'etica organizzativi, e impiega tipicamente sanzioni specifiche in caso di inadempienza. Un problema con questo approccio è che le zone grigie in un comportamento etico non sono specificati.

Tra questi due estremi sono etica approcci organizzativi che impiegano esortazioni generali per fare la cosa giusta, o ad essere onesti, o per essere onesti. Ci sono rischi per questo approccio, anche. Anche se la formazione etica può essere offerto, persone di diversa provenienza possono definire onestà e moralità in modi diversi.

  • Etica organizzativa include mantenere la riservatezza del cliente e non diffondere voci su clienti e collaboratori.
  • Un approccio laissez-faire di gestione può consentire ai dipendenti meno motivati ​​a trascurare il loro lavoro.