Che cosa fa un "contratto di vendita" Mean?

Un contratto di vendita si riferisce ad un contratto per la vendita di beni. Tali contratti possono includere beni fisici, nonché servizi e la proprietà. La legge in molti paese applica i contratti di vendita di beni nell'ambito di un sistema di diritto privato che consente di cause per violazione.

Un contratto è un qualsiasi promessa giuridicamente vincolante tra due entità. Per essere giuridicamente vincolanti, i contratti devono soddisfare determinati criteri. Ad esempio, ci deve essere la promessa di valore su entrambi i lati in modo che un contratto sia valido. Nel sistema statunitense, queste promesse sono indicati come "considerazione", ma la maggior parte dei paesi richiedono una promessa simile per far rispettare un contratto.

In un contratto di vendita, ci sono alcuni altri requisiti. Questi requisiti sono imposti dalla legge del paese in questione. Ad esempio, l'Uniform Commercial Code (UCC) governa la maggior parte dei contatti per la vendita di beni negli Stati Uniti, mentre il 1979 Sale of Goods Act disciplina i contratti di vendita nel Regno Unito.

Per necessità pratica e tradizione nella maggior parte delle giurisdizioni, i contratti per la vendita di beni devono soddisfare determinate condizioni. In primo luogo, una parte deve promettere di vendere un determinato numero di merci o di fornire una quantità specificata di servizi. L'altra parte deve fare una promessa simile.

Tutti i contratti per la vendita di beni devono dichiarare un prezzo per essere valido. Si possono verificare anche altre regole. Ad esempio, negli Stati Uniti, un contratto per vendere beni per un valore di oltre $ 500 $ (USD) deve essere anche in forma scritta sotto uniformi Regole codice commerciale. La statuto delle frodi negli Stati Uniti impone anche che se un contratto di vendita avrà più di due anni per eseguire, ma anche deve essere in forma scritta, a prescindere dal valore dei beni.

Quando un contratto per vendere soddisfa tutti i criteri richiesti, viene eseguita in un tribunale. Ciò significa che se una delle parti viola il contratto, l'altra parte può citare in giudizio. Una violazione si riferisce a qualsiasi inadempimento delle condizioni materiali del contratto scritto.

Nella maggior parte delle giurisdizioni, i danni per violazione sono determinati dai termini del contratto, soprattutto per il prezzo. Ad esempio, se un acquirente viola il contratto per vendere dal non comprare il prodotto, il venditore sarà assegnato danni basati su quanto l'acquirente avrebbe dovuto acquistare l'oggetto per. Danni del venditore sarà pari alla differenza tra ciò che è stato effettivamente in grado di vendere i beni per, e quello che sarebbe stato in grado di vendere i beni per l'acquirente non aveva violato il contratto. Danni del compratore sono calcolate in modo simile: i suoi danni sono pari all'importo che ha finito per pagare per le merci, rispetto a quello che avrebbe pagato se il venditore non aveva violato.

  • Un "contratto di vendita" si riferisce alla vendita di beni fisici, servizi, e la proprietà.