Che cosa fa un Collateral Manager Do?

Un manager garanzia è un dipendente di una organizzazione finanziaria che è responsabile della supervisione del processo di collateralizzazione. Questo processo è quella in cui una qualche forma di prestito o di credito accordo è fissato con un portafoglio che diventerà di proprietà del creditore nel caso in cui il mutuatario non riesce a rimborsare il denaro. In molti casi, un gestore del collaterale lavora per un'organizzazione di terze parti progettato per aiutare sia il creditore e il debitore.

Uno dei ruoli più comuni di un gestore del collaterale è quella di negoziare un accordo di gestione del collaterale. L'accordo è un contratto tra il creditore, il mutuatario e la società di gestione delle garanzie. Poiché tali offerte sono così tante variabili, tali accordi sono di solito creati singolarmente piuttosto che semplicemente adattato da un modello.

Un altro ruolo chiave della posizione gestore del collaterale è quello di aiutare le due parti sono d'accordo sui dettagli finanziari del processo. Ciò comporta due elementi principali. Il primo è quello di valutare il rischio statistico del mutuatario non sia in grado di rimborsare il prestito, e così quello che è un importo equo e ragionevole di garanzia.

Il secondo elemento è quello di valutare un fair value per la particolare attività del mutuatario pone come la sicurezza. L'assegnazione di un valore di mercato può essere una questione complicata, come alcune forme di garanzie reali, come un'attività finanziaria, possono variare di prezzo nel tempo. Il gestore del collaterale può contribuire valutando autonomamente la probabilità che il creditore si trova la garanzia di essere più o meno prezioso, se e quando viene incamerata rispetto a quando viene effettuata l'operazione.

Gestione delle garanzie anche comporta intrinsecamente ampio lavoro legale, che può comportare assicurarsi entrambe le parti hanno i loro interessi tutelati dal contratto. Si può anche includere lo sviluppo di un sistema gradito a entrambe le parti per risolvere eventuali controversie.

Dove posizioni di investimento di credito aperte sono coinvolti, ad esempio quando una società permette a un investitore di comprare azioni con denaro preso in prestito, un gestore del collaterale può affrontare richieste di margini. Le regole di una tale operazione di solito affermare che un investitore deve effettuare un pagamento supplementare se il prezzo scende, perché un calo dei prezzi aumenta la possibilità del mutuatario incorrere in una perdita sulla vendita del magazzino e di essere meno probabile quindi permettersi di rimborsare il prestito originale. La quantità di denaro che un investitore deve pagare varia con il prezzo delle azioni, e una parte del denaro sarà rimborsato all'investitore se il prezzo aumenta. Questo denaro agisce come una forma di garanzia in quanto sarà incamerato se l'investitore non riesce a rimborsare il prestito.