Che cosa è varicella?

Varicella è una malattia virale causata da un organismo chiamato il virus della varicella-zoster. In molti paesi, tra cui Stati Uniti, Canada e Regno Unito, questa malattia è conosciuta come la varicella. L'infezione di solito è mite, con sintomi che persistono per 10 a 14 giorni. Dopo che una persona contrae varicalla una volta, lui o lei diventa tipicamente immune.

Il virus della varicella è altamente contagiosa e può diffondersi attraverso l'esposizione di tosse o starnuti da una persona infetta, così come attraverso il contatto diretto. Un altro fattore che aumenta la facilità di trasmissione è il fatto che una persona che contrae la varicella è infettiva prima che lui o lei comincia a mostrare sintomi. Una volta che qualcuno è stato esposto al virus, lui o lei si svilupperà sintomi in 10 a 21 giorni, ma il periodo infettivo inizia 5-7 giorni prima. Il periodo infettivo dura un altro cinque a 10 giorni dopo la comparsa dei sintomi.

Negli adulti, i primi sintomi di infezione sono aspecifici e comprendono nausea, febbre, mal di testa, dolori muscolari generale e perdita di appetito. La caratteristica prurito associato con la varicella inizia a svilupparsi poco dopo. Nei bambini, l'eruzione potrebbe sviluppare prima o in concomitanza con altri sintomi. Blister prima si sviluppano sulla testa e sul corpo, poi diffuse agli arti. Nuove bolle continuano a formare per un massimo di cinque giorni, e dal sesto giorno, le bolle più vecchi avranno cominciato a guarire. La maggior parte delle bolle guariscono entro due settimane l'eruzione prima apparizione.

Il trattamento per l'infezione consiste generalmente di gestione dei sintomi con i farmaci per ridurre il prurito, il dolore e la febbre. Sia i bambini che gli adulti possono essere trattati con farmaci antivirali come l'aciclovir per ridurre la gravità dei sintomi. Nessun ulteriore trattamento è necessario, a meno di insorgenza di complicanze.

Complicazioni di varicella sono rare, ma possono essere gravi e potenzialmente pericolosa per la vita. Complicazioni potrebbero sviluppare se blister infettati o se bolle sviluppare in una posizione particolare, come l'occhio. Le complicazioni meno comuni e più gravi, sono la polmonite e l'encefalite, che sono infezioni e infiammazioni dei polmoni e del cervello, rispettivamente.

Se il virus si contrae da una donna che è incinta, il virus potrebbe attraversare la barriera placentare e infettare il feto. A seconda della fase della gravidanza in cui questo si verifica, gli effetti di infezione fetale potrebbero includere danni agli occhi, midollo spinale o cerebrale, disturbi della pelle e disfunzione anale o vescica. Una donna incinta che si infetta verso la fine della sua gravidanza è a rischio di parto prematuro, e se il bambino è esposto alla o dopo la nascita, lui o lei è a rischio di polmonite e altre complicazioni.

La vaccinazione della varicella è parte del programma di vaccinazione per i bambini in molti paesi, tra cui Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda. Nelle popolazioni immunizzati, l'infezione è relativamente rara; a livello globale, però, ben 90 milioni di persone sono infettate ogni anno. Nei paesi in cui i bambini non sono immunizzati, quasi tutti i bambini potranno contrarre l'infezione.

  • Varicella, o la varicella, possono essere diffuse da starnuti o colpi di tosse.
  • La varicella può essere contagioso anche prima che qualcuno comincia a mostrare sintomi.
  • La vaccinazione contro la varicella è parte del programma di immunizzazione nei bambini.
  • Una ragazza con la varicella.
  • Un ragazzo con la varicella.
  • L'esposizione al virus della varicella in genere si mostra 10-21 giorni dopo l'esposizione.