Che cosa è una politica fiscale espansiva?

Una politica fiscale espansiva è quella in cui un governo cerca di stimolare una economia in difficoltà, iniettando più soldi in esso. Questo si ottiene generalmente da un aumento in vari tipi di spesa pubblica e da una diminuzione delle imposte per il pubblico. L'idea alla base di questo tipo di politica fiscale è di dare all'economia una scossa per farlo funzionare senza problemi, ancora una volta. Purtroppo, una tale politica di solito significa che un paese aumenta ogni deficit che potrebbe già avere.

Ci sono molte teorie diverse che gli economisti ed esperti finanziari del governo devono prendere in considerazione quando l'economia va in stasi per un periodo prolungato di tempo. Molti esperti ritengono che i semplici concetti economici della domanda e dell'offerta alla fine di riorganizzare e che la natura ciclica dell'economia significa che ci sarà un eventuale inversione di rotta. Altri sostengono che i governi sono responsabili per fare un passo in quando il loro paese sta lottando finanziariamente e di adottare misure aggressive per trasformare le cose intorno. Queste persone probabilmente discutere per una politica fiscale espansiva per stimolare attivamente l'economia.

La spesa pubblica è il primo strumento principale utilizzato per guidare una politica fiscale espansiva. Questo può venire in forma di progetti di spesa volti a potenziare i settori di attività, come ad esempio il finanziamento pubblico dei progetti di costruzione o di altre iniziative imprenditoriali. Altri fondi pubblici possono andare direttamente alla gente sotto forma di programmi di assicurazione sociale a beneficio dei poveri, dei malati, e tutti gli altri hanno più bisogno di una spinta finanziaria.

Abbassare le tasse è di solito un altro passo necessario preso dai governi che intraprendono una politica fiscale espansiva. Le minori imposte avrebbero plausibilmente stimolare l'economia mettendo più soldi nelle tasche dei cittadini, aumentando così la spesa e migliorare il settore delle imprese. Questo causerebbe datori di lavoro ad assumere più persone per tenere il passo con l'aumento della domanda per i loro prodotti. Inoltre, i governi possono anche fornire incentivi fiscali per migliorare alcuni aspetti in lotta dell'economia, come le vendite di case o piccole imprese start-up.

Tutti i costi associati a una politica fiscale espansiva sono la ragione usata dai suoi detrattori di argomentare contro di essa. Ad esempio, aumentando i pagamenti agli anziani o ai poveri devono essere pagati a un certo punto, e che il pagamento può venire sotto forma di tasse più alte lungo la strada. Poiché questo è il caso, questa politica significa spesso pagare i debiti presenti con la creazione di quelle ancora più grandi in futuro. I fautori sostengono che un deficit temporaneamente superiore potrebbe essere un male necessario quando le condizioni economiche sono particolarmente grave.