Che cosa è una chiave WEP?

Tasti Wired Equivalent Privacy (WEP) sono una parte cruciale dello standard WEP, che è stato progettato per aggiungere sicurezza a reti wireless. Una chiave WEP singolo viene utilizzata per crittografare e decrittografare i dati prima e dopo la trasmissione wireless. I tasti possono sono disponibili in due diversi formati di carattere e possono essere di varie lunghezze diverse. Lo standard WEP ha dimostrato di essere vulnerabile a diversi attacchi diversi in grado di fessurazione una chiave WEP in minuti ed è stato considerato obsoleto a partire dai primi anni del 2000.

Poiché le reti wireless utilizzano onde radio per trasmettere i dati, è possibile intercettare le comunicazioni che utilizzano un computer portatile o altro dispositivo che può ascoltare le onde radio ad una frequenza specifica. Lo standard WEP, introdotto alla fine del 1990, impedisce questo usando "chiavi" per crittografare le informazioni prima di trasmetterlo attraverso una rete wireless. La stessa chiave è generalmente utilizzato per la crittografia, la decrittazione e l'autenticazione, in modo che qualsiasi estraneo che manca la chiave corretta può solo intercettare un segnale criptato.

Una chiave WEP standard può utilizzare sia esadecimale (HEX) o American Standard Code for Information Interchange (ASCII) codifica. Questi termini si riferiscono al modo in cui lettere e numeri sono codificati nei binari e 1s 0s comprese dai computer. Chiavi esadecimali possono includere qualsiasi numero da 0 a 9 e le lettere da A a caratteri ASCII F. includere tutte le lettere dell'alfabeto inglese, numeri e simboli comuni (#, @,!, E così via). Alcuni dispositivi possono utilizzare solo le password HEX, mentre altri accettano entrambi i formati. Strumenti online e router Wi-Fi possono convertire le password standard, in una forma HEX per i dispositivi che supportano solo standard.

La lunghezza di una chiave WEP viene determinata dal tipo di crittografia WEP utilizzato. La forma più semplice utilizza sia dieci caratteri esadecimali o cinque caratteri ASCII per un totale di 40 bit di informazione. Questi 40 bit vengono poi combinati con insieme predefinito di 24 bit chiamato "vettore di inizializzazione" per un totale di 64 bit. Per questo motivo, alcuni produttori di dispositivi di rete wireless si riferiscono a 64-bit WEP come WEP-40 o 40-bit WEP, anche se tutti usano un totale di 64 bit. La maggior parte dei dispositivi wireless supportano anche una versione più forte di WEP che usa 128 bit-104 bit definiti dall'utente più il 24-bit vettore di inizializzazione, che consente per 26 caratteri HEX o 13 caratteri ASCII. Alcuni dispositivi supportano chiavi più lunghe, anche se questo non fa parte della specifica ufficiale.

Anche se è ancora disponibile sul maggior parte delle apparecchiature di rete, WEP soffre di gravi problemi di sicurezza e non deve essere utilizzato, a meno problemi di compatibilità rendono necessario. Esistono diversi attacchi contro la norma, e molti sono in grado di rompere una chiave WEP in meno di un minuto. Come risultato, una rete wireless utilizzando WEP è solo marginalmente più sicuro di una rete senza crittografia. Maggior parte delle apparecchiature di rete venduti a partire dalla metà degli anni 2000 supportano una nuova norma, più sicura noto come Wi-Fi Protected Access (WPA), o il suo successore, WPA2.

  • Una chiave WEP può essere utilizzato per proteggere una rete wireless.